Fiat 500L, 20.000 esemplari richiamati per un difetto al cambio

Rate this item
(1 Vote)
Friday, March 14, 2014 23:28
I tempi che corrono non sono del tutto piacevoli per FCA. Parliamo della holding nata dalla fusione di Fiat e Chrysler. In seguito, infatti, ai richiami relativi alle Jeep Grand Cherokee e alle Dodge Durango del 2012-2013, la casa automobilistica di Detroit ha emesso una nota che riguarda anche le Fiat 500L prodotte nel 2014 e che sono state commercializzate in America settentrionale. Parliamo di 19,500 veicoli, di cui 18.100 negli USA e 1.400 in Canada. 
 
Non tutte le auto in questione sono circolanti, sebbene solo il 20% di esse si trova presso i concessionari. Il problema, già segnalato da diversi automobilisti, riguarda il software che gestisce il sistema a doppia frizione e sei cambi. Il problema sta nel fatto che il programma non risponde o è lento ai comandi per cambiare la marcia. Gli ingegneri di FCA ritengono che il difetto risieda in un microcontroller che, sottoposto a temperature estreme, non reagisce nella giusta maniera.
 
La casa automobilistica ha fatto anche sapere che al momento non sono stati riscontrati né incidenti né feriti per il problema che sarà risolto grazie ad un aggiornamento del software. I costi e la proceduta saranno, ovviamente,a carico di FCA. I proprietari dei veicoli in questione saranno presto contattati per sapere la data di consegna.
Read 1868 times Last modified on Friday, 14 March 2014 23:28
Simona Vitale

Nata a Napoli nel 1982, amo la cultura, la legge e il giornalismo. Laureanda in Giurisprudenza, mi divido fra le mie grandi passioni sia nel lavoro che nella vita. 

Facebook: Simona Vitale

 

NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it. Learn more

I understand

Ti interesserà pure