La Citroen C5 è una berlina quattro porte che seppure pensata per un'utenza business non disdegna di essere una vettura familiare a tutti gli effetti. Sono state previste due versioni: la VTR, il modello entry-level, ed una versione VTR+ pensata per coloro che desiderano il massimo della comodità e del comfort. Qualunque sia la versione prescelta si otterrà un veicolo estremamente confortevole, perfetto per divorare chilometri sulle lunghe distanze.

La nuova Citroen C5 si inserisce in un segmento di mercato già particolarmente affollato. Nonostante ciò, grazie alle numerose novità introdotte, ha tutte le carte in regola per affermarsi e riscuotere successo tra gli automobilisti europei. A contendergli il trono di regina del segmento vi sono veicoli quali la Ford Mondeo, la Opel Insignia e la Volkswagen Passat.

Nella definizione della Citroen C5 i progettisti francesi hanno attinto a piene mani dalla sorella maggiore C6, alla quale il modello minore si ispira notevolmente a partire dal muso arrotondato con la presenza della griglia anteriore per finire al tipico lunotto concavo. Gli interni risultano di particolare pregio con inserti in legno, sedili in pelle ed una serie di optional di serie.

 

citroen-c5-interni

Nella prova su strada le sospensioni hanno positivamente sorpreso per l'elevato assorbimento degli urti; abbinate alla presenza di vetri stratificati riescono a donare un comfort ed una silenziosità di guida davvero eccezionale. Diverse le motorizzazioni disponibili. Il top di gamma prevede un motore da 2.0 litri HDI nel caso si scelga l'alimentazione a benzina oppure un propulsore V6 da 3.0 litri nel caso si opti per il diesel. In entrambi i casi le prestazioni risultano essere in linea tra loro benché, come risaputo, la prima soluzione consenta di avere minori costi di gestione.

Il debutto sul mercato della Citroen C5 non è stato dei più semplici. Le prime vetture hanno subito diversi richiami in fabbrica per problemi di natura elettrica e meccanica. Nonostante ciò, superata la fase di test iniziale la C5 sembra aver raggiunto una notevole stabilità ed affidabilità. A testimonianza di ciò la berlina della nota casa francese può vantare un Euro NCAP crash test a cinque stelle oltre al controllo elettronico di stabilità di serie.

Come di consueto per le berline lo spazio interno a disposizione dei passeggeri è davvero notevole. Tra l'altro la possibilità di piegare il sedile posteriore contribuisce ad aumentare la versatilità della vettura e permetterne il suo impiego anche in condizioni non proprio "ortodosse". Viceversa il bagagliaio di 439 litri, seppure ampio, risulta essere inferiore ai volumi tipici presenti su autovetture della stesso segmento di mercato come la Ford Mondeo che viceversa dispone di un bagagliaio di ben 528 litri.

La Citroen C5 viene venduta ad un prezzo di 23.000€ riferito però all'assetto base VTR. Qualora si voglia disporre di tutti i notevoli optional dei quali è dotata la vettura il prezzo lievita intorno ai 35.000€. In quest'ultimo caso si potrà disporre dei cerchi in lega, del navigatore satellitare, aria condizionata bi-zona, connettività bluetooth e sensori di parcheggio installati nel paraurti posteriore.

 

Il mondo dell'auto è in continuo sviluppo, ed ecco i migliori progetti tecnologici in fase di sviluppo:

R-Link:
La Renault amplia la gamma di veicoli che potranno sfruttare il dispositivo R-Link, che non è altro che un'interfaccia multimediale facilmente gestibile dal guidatore o dal passeggero che gli siede accanto. Il sistema comprenderà anche il DIscovery Pack, ovvero una serie di app preinstallate dalla casa madre, che renderanno ancor più semplice l'integrazione tra l'utente e il proprio smartphone o la rete. Inoltre per sei mesi sarà previsto l'accesso gratuito all'R-Link Store, con tre mesi d'aggiornamenti garantiti per quanto riguarda i servizi Coyote Series e TomTom Live. 

25 milioni di canzoni:
Il sistema Mini Connected continua a integrare nuove opzioni interessanti, come ad esempio la possibilità d'avere libero accesso all'ormai celebre app di streaming musicale Deezer, che consente a chi si trova nell'abitacolo dell'auto di avere accesso a una compilation di 25 milion di canzoni, tutte caricate in rete. L'app è stata ottimizzata per un uso specifico all'intero delle vetture della casa Mini, così da averne una gestione facilitata attraverso il Mini Joystick e ovviamente dai comandi posti sul volante.

Viaggi e parcheggi al passo con la tecnologia:
La nuova Lexus IS 300h offrirà ai propri piloti tutti i servizi di Google Maps e l'innovativo Inrix. Il primo è di certo più noto, e integrerà sistemi come Street View e Panoramio, il cui fine ultimo è alquanto simile, fornire immagini chiare e reali dei luoghi di destinazione. Inrix è invece un sistema di ricerca dei parcheggi, che consente all'utente di selezionare il luogo di destinazione del suo viaggio e ricevere un'ampia lista degli spazi adibiti a parcheggio, ordinati in base al miglior prezzo. La scelta sarà tra ben 42.000 aree sparse per l'Europa, inserite in un sistema continuamente soggetto ad aggiornamento. Oltre al parcheggio però questa app volge lo sguardo anche alle condizioni del traffico, su strade principali e secondarie, sfruttando al meglio le notizie provenienti dalle stazioni meteo, dalla rete stradale e dagli stessi utenti.

 

inrix-app-auto

Una I.A. in auto:
Si chiama Habit ed è un'intelligenza artificiale ancora in fase di sviluppo, che potrebbe nei prossimi anni fare il proprio ingresso nelle nostre auto. Questo sistema avrà il compito di memorizzare ogni informazione fornita, volontariamente o involontariamente dall'utente. Dunque il comportamento di chi frequenterà quotidianamente la propria auto verrà immagazzinato nel sistema, a partire dalla musica fino al modo di guidare.

 

Nonostante da tempo si discuta dell'inevitabile crollo del mercato, la domanda di SUV e Crossover continua a crescere a ritmi sostenuti in diverse parti del mondo, in particolare nel ricco mercato automobilistico europeo. Con cinque milioni di unità vendute dal suo esordio sul mercato, l'Honda CR-V,acronimo di "Comfortable Runabout Vehicle", è senza dubbio uno dei modelli maggiormente apprezzati e diffusi dell'intero settore.

Il design e le specifiche dell'Honda CR-V hanno subito un notevole restyling nell'attuale quarta generazione. La doppia griglia presente sul modello precedente ha lasciato il posto ad un unico muso che gli conferisce un'aria molto più ordinata e pulita seppure i più nostalgici abbiano la possibilità di montare nuovamente una griglia a nido d'ape interamente cromata.

Guardando con attenzione il retro della vettura è possibile scorgere con chiarezza il tipico profilo pronunciato del CR-V sul quale troneggiano i gruppi ottici posteriori davvero ben realizzati ed in sintonia con le linee del SUV. Anche i finestrini laterali hanno subito diverse modifiche disegnando delle curve nette e ben definite.

I progettisti della Honda hanno lavorato parecchio anche nel miglioramento dell'ergonomia e della comodità di accesso ai vari comandi della plancia e del cruscotto ottenendo un risultato davvero notevole. Tutto risulta perfettamente a portata di mano e disposto nel modo più congeniale alla comodità ed al comfort di guida. Nonostante in questi anni la Honda ci abbia abituato a delle soluzioni di design futuristiche e parecchio fuori dall'ordinario, nel suo complesso l'interno risulta essere dall'aspetto alquanto "tradizionale".

Al centro del cruscotto è presente una cavità che ospita il display da cinque pollici dove vengono mostrate le informazioni di bordo e le immagini posteriori quando si attiva il sensore di parcheggio. Nonostante le dimensioni, l'incasso del display all'interno della plancia risulta essere notevole il che, a detta di molti, limita la visione dello stesso e soprattutto non consente una visione ottimale con un semplice colpo d'occhio.

 

Honda-C-RV-2013-test-drive

 

Come è intuitivo aspettarsi da un SUV / Crossover, l'Honda CR-V dispone di un abitacolo notevole che rende la permanenza all'interno del veicolo comoda e rilassante. Grazie ad un meccanismo a molle ideato dalla Honda, con un semplice gesto è possibile retrarre i sedili posteriori in un batter d'occhio rivelando uno spazio di carico di ben 1.146 litri. Se non bastasse all'interno dell'abitacolo sono previsti anche diversi vani e spazi riponi oggetti.

Appena girata la chiave di accensione il motore SOHC i-VTEC 2.0 fa sentire tutta la sua voce. Grazie ad una potenza di picco di 150 CV ed una coppia massima di 190 Nm il propulsore è in grado di spingere l'Honda CR-V da 0 a 100 Km/h in 12,7 secondi fino ad una velocità massima di 183 Km/h. Valori in linea con i parametri medi fatti registrare da altri autoveicoli di analoga categoria.

Il cambio a cinque marce risulta ben smorzato mentre il motore emette un suono in sordina pulito che aumenta di frequenza al salire dei giri. Presupposto che un veicolo del genere permette di apprezzare appieno le sue possibilità su percorsi accidentati e tortuosi, la guida cittadina risulta particolarmente comoda. La visibilità a tutto tondo e la resistenza dello sterzo, variabile in funzione della velocità, consentono un'esperienza di guida particolarmente piacevole e confortevole.

Da sottolineare la presenza di un'innovativa tecnologia denominata "Real Time 4WD" che si occupa di trasmettere la trazione alle ruote posteriori solo quando necessario oltre a sistemi di sicurezza e assistenza alla guida quali: airbag, ABS, EBD, VSA, TCS e ISOFIX. Il prezzo risulta molto variabile in funzione della specifica configurazione prescelta. Si parte da 23.900 euro per il modello base Honda CR-V 2.0 i-VTEC Comfort fino ad arrivare ai 43.500 euro dell'Honda CR-V 2.2 i-DTEC Executive Navi Adas Aut.

 

Dalla data di lancio sul mercato, avvenuta nel 2009, la Cruze è senza ombra di dubbio il modello più venduto del marchio Chevrolet, alla fine del 2012 il bilancio di vendita arrivava quasi a segnare i 2 milioni di unità. 

Per la versione SW i motori proposti sono diesel (1.7 litri) da 131 CV e turbo benzina (1.4 litri) da 140 CV. Una motorizzazione degna di nota per un consumo decisamente basso.
Gli allestimenti proposti sono LT ed LTZ.
Nella Cruze SW LT, posta in vendita da 18.420 €, le soluzioni di motori proposte sono 1.6 a benzina con 124cv e 1.7 diesel con 130cv.
Nell’allestimento base troviamo il controllo elettronico di stabilità e trazione, il climatizzatore, 6 airbag, il Cruise Control, i sensori parcheggio, i fendinebbia anteriori, i retrovisori regolabili dall’interno, i cerchi in lega, la radio MP3 e Cd con comandi al volante e 6 altoparlanti.
Nella Cruze SW LT, messa in vendita da 20.400 €, i motori sono 1.4 turbo benzina con 140cv, 1.7 diesel con 130cv e 2.0 diesel con 163cv e cambio automatico.
L’allestimento base per questa versione comprende tutti gli elementi presenti nella LT ed in più:
- Chevrolet MyLink, un display a colori con tecnologia touch screen da 7 pollici che se connesso ad un qualsiasi smartphone consente la riproduzione di musica o di contenuti multimediali ;
- una telecamera posteriore collegata al display touch screen per parcheggiare con più facilità;
- i tergicristalli con sensore automatico di pioggia;
- climatizzatore con avvio automatico, soluzione decisamente comoda e all’avanguardia.

 

Test-drive-chevrolet-cruze-sw

 

Prova su strada

La posizione di guida è adattabile facilmente a tutte le taglie, il volante ed il sedile si possono regolare su diverse misure. Il servosterzo elettrico è maneggevole e consente manovre precise anche durante tragitti veloci.
Visibilità buona in fase di manovra o di marcia. L’ausilio dei sensori di parcheggio e della telecamera posteriore facilitano non di poco la manovra di retromarcia.
Per quanto riguarda il cambio, troviamo un 6 marce ottimamente manovrabile.
La funzionalità delle frizione rimane negli standard medi, con una leggera vibrazione in partenza o in modalità di coda. Buona la media dell’accelerazione, nel motore turbo diesel con 131 CV siamo ad esempio sui 0-100 m percorsi 10,4 secondi. La frenata su velocità medie rimane lunga, con velocità più elevate ed una frenata più forte si ottengono risultati comunque sempre oltre la media.

 

script payclick

NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it. Learn more

I understand