Tricity Yamaha, arriva la stabilità su tre ruote

Rate this item
(1 Vote)
Saturday, April 12, 2014 0:00

Si apre il sipario su Tricity, il primo modello a tre ruote sviluppato Yamaha. La novità principale sta tutta nel sistema LMW, Leaning Multi Wheel (multi ruota in grado di piegare) che adotta un meccanismo progettato per creare una sensazione di grande stabilità, assicurando grande facilità di guida anche per coloro che mai si sono avvicinati al mondo delle due ruote. Dietro il frontale vi è una sospensione a parallelogramma che concede al pilota la possibilità di guidare il Tricity come se fosse un normale scooter a 2 ruote, sebbene più forte sia la sensazione di stabilità. 

Altro elemento fondamentale della sospensione a parallelogramma LMW Yamaha è l’utilizzo di una speciale forcella teleidraulica cantilever di tipo “tandem” con due steli che sono separati per ogni ruota. Quelli posteriori servono per guidare, mentre quelli anteriori servono ad ammortizzare provvedendo all'assorbimento delle oscillazioni con un'escursione di 90 mm.  

Il nuovo Tricity presenta un motore 125 cc a 4 tempi raffreddato a liquido, che sembra essere stato progettato per offrire delle accelerazioni pronte già a egimi più bassi, ma assicurando anche un’erogazione progressiva a regimi elevati. Il nuovo propulsore adotta anche un cilindro speciale realizzato in lega di alluminio con una specifica percentuale di silicio e con il pistone che scorre direttamente a contatto con l’alluminio. Ciò serve a garantire un'efficace distribuzione del calore, stabilizzando le prestazioni del motore e prolungando l'efficacia del lubrificante.  

Il peso complessivo è di soli 152 kg in ordine di marcia e contribuisce a definirla come moto leggera, di dimensioni compatte e grande agilità. Il veicolo sarà disponibile in 4 diverse colorazioni: Anodized Red, Mistral Grey, Competition White e Midnight Black. Il prezzo per il Tricity, che dovrebbe essere disponibile dalla prossima estate, sarà inferiore ai 4mila euro.

Read 1059 times
Simona Vitale

Nata a Napoli nel 1982, amo la cultura, la legge e il giornalismo. Laureanda in Giurisprudenza, mi divido fra le mie grandi passioni sia nel lavoro che nella vita. 

Facebook: Simona Vitale

 

NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it. Learn more

I understand

Ti interesserà pure