Formula 1, Renault: "Per i rumori non si può fare nulla"

Rate this item
(0 votes)
Friday, April 04, 2014 0:00

Bello e impossibile? Parliamo della riduzione dei rumori in Formula 1, un'impresa che sembra davvero non alla portata, almeno del futuro più immediato. La Renault ha spento le speranze di Bernie Ecclestone, patron del mondiale di Formula 1 e di coloro che non sembrano apprezzare il suono dei nuovi propulsori che utilizzano le monoposto in gara. Sembra non apprezzare nemmeno Sebastian Vettel, campione del mondo in carica. La Renault, per mezzo di Remi Taffin fa sapere: 

"Non si può far nulla. Ci sono due questioni principali. La prima: si è passati da 18.000 giri a circa 12.000. Le regole fissano come tetto massimo 15.000 giri, ma con le limitazioni al consumo di carburante ogni motore va a 12.000 giri e alla fine di un rettilineo può scendere a 10-11.000. Questo fa una grande differenza."
 
Aggiunge poi:
 
"L'altro elemento è il turbo. Se mettiamo qualcosa sul 'percorso' dei gas di scarico, è come mettere un cuscino sulla faccia di qualcuno. Funziona come un silenziatore. Se si combinano i due fattori, si ottiene il risultato che abbiamo in questo momento. Se si vuole un rumore diverso, bisogna aumentare i giri. Ma non avrebbe senso farlo se rimanessero i limiti ai consumi di carburante".
Read 987 times
Simona Vitale

Nata a Napoli nel 1982, amo la cultura, la legge e il giornalismo. Laureanda in Giurisprudenza, mi divido fra le mie grandi passioni sia nel lavoro che nella vita. 

Facebook: Simona Vitale

 

NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it. Learn more

I understand

Ti interesserà pure