Mini Cooper S Paceman. Sportiva e scattante

Rate this item
(2 votes)
Tuesday, June 18, 2013 16:15
Mini-cooper-paceman Mini-cooper-paceman

La Mini Paceman è un'auto spaziosa, compatta e performante. La motorizzazione prevede soltanto le versioni potenti Cooper e Cooper S. L'ultimo gioiello di casa Mini ha un costo base di 24.500 euro, è qualitativamente superiore, come finiture, alla Countryman e offre una guida più sportiva rispetto alla sorella a cinque porte. 
Durante il test drive, il motore della Mini Cooper S Paceman, un 184 cv con 240 Nm, con cambio manuale e trazione anteriore, ha mostrato elasticità e ottimo allungo. Anche a 1.500 giri, il quattro cilindri ha risposto benissimo. Le gomme "Pirelli Sottozero da 225/40 R19" si sono comportate bene, senza perdite di aderenza. A volte la coppia motrice ha permesso di smussare leggermente l'auto in progressivo, consentendo anche un semplice controllo. In tale occasione, il veicolo ha trasmesso al conducente, prima di perdere aderenza, le sensazioni giuste. Sull'asciutto, la Paceman si è dimostrata ben piantata a terra, reattiva e precisa, con la coda che allarga poco, anche al limite. La trazione è eccellente: in curva l’anteriore è molto preciso e controllabile, senza la necessità di correggere lo sterzo, la cui reattività è ottima. Infatti, proprio grazie al dispositivo elettromeccanico "Servotronic", il servosterzo si regola in base alla velocità, acquisendo la massima precisione, oppure regalando all'auto un arco di sterzata minimo a basse velocità. La precisione è molto elevata anche a velocità alte: l'eccellente compromesso del servosterzo consente di controllare con semplicità l’orientamento delle ruote, muovendo pochissimo il volante; inoltre, una quasi totale assenza, al centro, del punto morto, permette alla vettura di essere divertente e reattiva.
La guida della Paceman viene influenzata anche dall'assetto: la taratura sportiva e dinamica rende le prestazione eccellenti in curva e permette un handling altrettanto sportivo e gradevole. Unico inconveniente è che si ha una diminuzione del comfort in caso di asfalto scivoloso e imperfezioni del manto stradale, a causa anche dell'assetto rigido.
Il cambio è più comodo da gestire rispetto alle versioni precedenti, gli innesti sono precisi, grazie ad un'asta del cambio comunicativa, che permette di cambiare in modo rapido, anche se si desidera saltare uno o due rapporti. 
Poiché la rapportatura è corta, in autostrada il regime di rotazione è un tantino alto. 
Anche per quanto riguarda gli interni, il test della Paceman ha prodotto risultati esaltanti. Pur essendo di piccole dimensioni, la vettura garantisce una vasta abitabilità interna; l'abitacolo è confortevole e luminoso. Inoltre, i passeggeri godono di un ottimo comfort, seppur nei 1.786 millimetri di larghezza.
Il tetto è stato abbassato di 4,3 cm, ma non ha diminuito l’abitabilità posteriore: i designer e i tecnici Mini hanno apportato modifiche alla seduta del divano posteriore, realizzando così un aumento dello spazio rispetto alla sorella maggiore Countryman. In tal modo, si è abbinato il comfort e lo stile dell'abitabilità, con il look esterno accattivante e sportivo.
Il volante è dotato di un movimento un po' limitato, ma il sedile è comodo e si adatta a tutte le esigenze: possiede diverse regolazioni e si dimostra contenitivo. La leva del cambio gode di una posizione eccellente: è l'ideale per ogni andatura, veloce o tranquilla. La regolazione degli specchietti posti all'esterno è semplice ed immediata. Per contro, la visibilità non è ottimale a causa del nuovo design, che ha creato specchi dalle dimensioni minori rispetto alla Countryman. I designer hanno anche accorciato la vetratura posteriore: la visibilità, specie durante la retromarcia, potrebbe diventare un problema per la nuova Paceman. I sensori di parcheggio sono pertanto indispensabili, in quanto permettono di capire chiaramente cosa c'è dietro il conducente. 
Si è anche testata la qualità degli interni, che appare di livello superiore, se confrontata con la Countryman. Le plastiche sono migliorate nei pannelli della porta, i quali sono stati rivisti nel design. I pellami, i tessuti per le rifiniture e i rivestimenti delle sellerie sono morbidi e di eccellente qualità.
I comandi necessari per gestire il veicolo si trovano sul tunnel centrale, comodamente a portata di mano, senza nemmeno la necessità di guardare il tasto che si desidera azionare. 
Da rilevare anche la facilità dei comandi posti non più sulla plancia, ma sui finestrini delle portiere: un altro particolare che verrà apprezzato dagli appassionati del marchio Mini, i quali si esalteranno nel momento in cui essi avranno l'occasione di procedere alla guida della performante Paceman.

 

Read 1173 times Last modified on Friday, 28 June 2013 08:58

NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it. Learn more

I understand

Ti interesserà pure