Error
  • JUser: :_load: Unable to load user with ID: 44

Fiat Likes U, car sharing gratuito per le università

Rate this item
(0 votes)
Tuesday, April 08, 2014 0:00

Sono sempre di più le università che aderiscono all'iniziativa Fiat Likes U, un'iniziativa di car sharing gratuito che è stata lanciata del 2012 di conceto con il Ministero dell'Istruzione. Per l'edizione 2014/2015 il brand ha esteso l'iniziativa anche ad altre realtà italiane e straniere, grazie all'ESN-Erasmus Student Network. Le Università europee che partecipano sono cinque, portando dunque ad un totale di 15 atenei e circa 700.000 studenti coinvolti. 

 
I risultati sono incoraggianti e la domanda è stata di 5 volte superiore alla disponibilità. Sono 8 le vetture messe a disposizione, ovvero Panda e 500L che hanno percorso circa 400mila chilometri. Quest'anno entrano in gioco FIAT 500L Beats Edition e Trekkking e Panda 4x4.
 
Per utilizzare il servizio occorre entrare nel sito fiatlikesu.eu e prenotare la vettura, nonché ritirarla nell'area dedicata presso l'Università dove sarà poi riconsegnata entro gli orari pattuiti. Lo studente potrà utilizzarla per 24 ore durante la settimana o anche per un week-end. Non solo, in quelle città italiane dove è attivo il servizio di car sharing "Io Guido", le vetture Fiat Likes U possono anche entrare nelle aree a traffico limitato e parcheggiare gratis. 

Il compito di coordinare in ogni università il servizio di car sharing spetta ad uno studente, il Fiat Ambassador, che per il periodo di collaborazione riceve 2mila euro di stipendio. I due migliori Fiat Ambassador saranno premiati poi con un'auto Fiat in comodato d'uso gratuito per un mese. Lo stesso comodato, ma anche un ingresso gratuito all'EXPO 2015, sarà assegnato allo studente che grazie al servizio di car sharing si rivelerà il migliore eco:Driver. Ciò perché le Fiat impegnate nel car sharing di "Fiat Likes U" sono equipaggiate con il sistema eco:Drive, un'applicazione che analizza lo stile della guida grazie ai dati raccolti con la vettura e fornendo dei suggerimenti personalizzati per ridurre fino al 16% i consumi e le emissioni di C02. 
 
Gli atenei coinvolti nell'iniziativa sono Politecnico di Torino, Università degli Studi di Bari, Università degli Studi di Padova, Università degli Studi di Bologna, Università degli Studi di Firenze, LUISS Guido Carli University, Università degli Studi - Milano Bicocca, Università degli Studi di Napoli Federico II, Università degli Studi di Palermo, Università degli Studi di Catania, Technische Universitat Munchen, Erasmus University Rotterdam, Universidad Tecnica de Madrid, Wroclaw University of technology, Istanbul University.
Read 1031 times

NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it. Learn more

I understand

Ti interesserà pure