Nissan è uno dei colossi automobilistici che partendo dall'Oriente ha saputo imporsi anche nel mercato europeo con modelli di forte appeal e con standard qualitativi in grado di competere con i costruttori a cui gli europei sono abituati. Le vetture Nissan sanno come comportarsi su strada e garantiscono elevati standard di sicurezza uniti a dotazioni particolarmente interessanti e design all'avanguardia.

La Micra è stata la prima vettura della casa nipponica a sfondare nel mercato europeo e da allora il suo successo è stato inarrestabile con numeri di vendita assolutamente straordinari.
Si tratta di una urban car di classe media, spaziosa e confortevole senza eccedere nelle misure.
Sedendosi sul sedile di guida ci si accorge immediatamente dell'ottimo lavoro svolto dagli ingegneri Nissan per creare lo spazio all'interno dell'abitacolo, dove siedono comodamente quattro persone; gli strumenti di bordo sono stati completamente riposizionati e nonostante abbiano assunto dimensioni ridotte, non è difficile farci l'abitudine e sono comunque ben sistemate sia nell'ottica dell'utilizzo confortevole sia in quella del design.

 

 

Alla guida la nuova Micra non si dimostra particolarmente brillante, non è scattante e non era questo l'obiettivo di Nissan per un'auto da città, ma tutto sommato si adatta bene anche a percorrere viaggi a medio raggio con andatura rilassata e costante, con una ripresa che comunque si può definire buona. 
In curva si dimostra abile e resistente, mantiene una buona tenuta di strada nonostante lo sterzo eccessivamente leggero che si presta meglio alle manovra cittadine piuttosto che ai percorsi extra urbani; in città questo volante è invece particolarmente apprezzato, perché consente di muovere la Micra agevolmente anche negli spazi stretti senza troppo stress sul conducente.
La frizione, nella versione con cambio manuale, è leggera e confortevole, ideale per la guida di città e anche la trasmissione è abbastanza scorrevole con marce ben distanziate tra loro.
Le dimensioni sono ridotte e si inquadrano perfettamente nella media: è lunga 3,78 metri, larga 1,66 metri e alta 1,52 metri con passo di 2,45 metri.
E' disponibile una sola motorizzazione benzina o gpl 1.2 di cilindrata, con la possibilità di scegliere la versione da 80 o da 98 cavalli; i consumi oscillano tra i 20 e i 23 km per ogni litro di benzina.
Il prezzo della Nissan Micra parte da 11.060 euro per la versione base fino ad arrivare a 16.550 per quella più accessoriata.

 

Il motorshow di Tokio è da sempre il luogo in cui vengono mostrati degli straordinari effetti speciali, soprattutto nel cercare, nel corso di questi ultimi anni, un'alternativa valida al carburante. L'obiettivo sarebbe quello di sostituire il valore calorico della benzina con una fonte più ecologica in grado di sfidare anche quelle che sono le leggi dell'aerodinamica con modelli che tagliano e sminuzzano l'aria.  
Da questa necessità nasce Nissan BladeGlider, una concept spaziale che ha forma triangolare ed è elettrica. I posti a sedere di questa Nissan sono 3, uno per ogni vertice del triangolo. Il posto del pilota scende verso destra o sinistra a seconda della portiera che viene aperta ad ali di gabbiano.
 
La vettura presenta un aspetto a freccia in conseguenza del fatto che il motore è sostituito da due unità elettriche accese da due batterie agli ioni e montati sul posteriore. L'ampiezza del retro, invece, serve  garantire tenuta ed agilità. Non manca poi la leggerezza grazie alla fibra di carbonio, mentre a rendere quello che è l'aspetto avveniristico ci pensa la plancia, vero e proprio fulcro di informazioni. Sebbene tutto ciò sia ancor lontano, è probabile che in futuro saranno tante le auto simili al cursore del mouse che svetteranno per le strade del mondo. 
Aggiornata da un sapiente restyling, la nuova Nissan Micra, giunta alla sua quarta serie, si mostra rivolta a delle donne sportive e dinamiche. Le foto di lancio mostrano infatti delle ragazze in tenuta ginnica e dalle caratteristiche propriamente femminili, proprio in modo da accontentare le ragazze italiane.
 
La citycar è sbarcata al Rimini Wellness, il "tempio" del fitness che tra il 30 maggio e il 2 giugno riunisce circa 260.000 persone appassionate di benessere presentando dunque quella che è la Micra Freddy Limited Edition. Già in passato Nissan aveva stretto un'alleanza con il marchio famoso che vende abbigliamento sportivo e realizzando 1.300 unità. Stavolta solo 300 sono gli esemplari prodotti. 
 
La nuova Micra Freddy Limited Edition è costruita sulla base Acenta 1.2 da 80 CV a cui si aggiungono l'Auto Style Pack. Quest'ultimo comprende il climatizzatore automatico e la consolle centrale nero lucido, senza contare i cerchi in lega da 16 pollici. All'esterno il badge Freddy spicca sugli specchietti e sui montanti laterali, mentre a bordo si trova sulla copertura del terzo poggiatesta. I colori della carrozzeria sono 2: bianco perlato e nero.
 
Il prezzo di listino è di 14.800 euro chiavi in mano. 
 
 
 
 
Immaginiamo che a tutti noi piacerebbe guidare un’auto elettrica? Ciò perché essa è silenziosa, rilassante da guidare e spesso non emette gas di scarico. In Italia, l'ostacolo maggiore alla diffusione dei veicoli elettrici è rappresentato dai prezzi che sono ancora decisamente elevati. Non solo, le colonnine pubbliche per la loro ricarica non presenti in numero ancora insufficiente. Alcuni incentivi di tipo statale come quelli che hanno messo a disposizione in Francia sarebbero di aiuto. Pertanto, in attesa che qualcosa si muova anche in Italia il prezzo della Nissan Leaf è sceso di 5.000 euro per il mese di aprile. Si parte da un prezzo di listino di 18.690 euro con la formula Flex e da 24.590 qualora si decisa di acquistare auto e batteria. 
 
Valida fino al 30 aprile, la promozione riguarda tutti gli allestimenti e le immatricolazioni delle auto disponibili a stock. Per i finanzialmenti, Visia Flex prevede una rata mensile di 149 euro per 24 mesi, al termine dei quali si potrà scegliere se tenere l'auto o restituirla (senza percorrere però più di 15mila chilometri l'anno). Ad esempio, su un prezzo d’acquisto di 18.690 euro chiavi in mano, per un importo totale del credito di 13.090 euro, si prevede un anticipo di 5.600 euro.
 
La rata finale è di 10.908 euro, mentre la somma complessiva dovuta è di 14.480 euro, con tasso fisso TAN 3,99% e tasso globale TAEG 5,69%. Le spese d’istruttoria pratica ammontano a 300 euro più 3 euro d’imposta di bollo in misura di legge, spese di gestione pratica e incasso mensili.
 
Con tale offerta la Nissan Leaf risponde alle nuove concorrenti presenti sul mercato. 

Vasta è la gamma di veicoli che nasce dall'alleanza Renault-Nissan e che svilupperà appunto delle vetture basate su Common Module Family (CMF). Il primo modello Renault con architettura CMF sarà il nuovo Espace, che debutterà sulla piattaforma CMF-C/D. I veicoli piccoli saranno invece realizzati sulla piattaforma CMF-A e quelli medi sulla CMF-B. Lo scorso anno è stata sviluppata la piattaforma CMF-A, per la categoria più conveniente di auto, mentre la produzione di veicoli CMF-A inizierà nel 2015 a Chennai, in India.

Christian Mardrus, Alliance Executive Vice President per Renault-Nissan B.V. e Alliance CEO Office, ha detto:

"Lo sviluppo di veicoli CMF sta aiutando a guidare le sinergie in tutte le nostre principali aree di business - dagli acquisti, all'ingegneria veicoli e ai gruppi motopropulsori. CMF continuerà ad essere uno dei principali motori delle nostre sinergie in futuro con il 70% dei nostri veicoli che prevediamo di far rientrare nel perimetro CMF entro il 2020".

L'alleanza nel 2013 ha registrato delle sinergie per un valore record di 2,87 miliardi di euro, rispetto ai 2,69 miliardi di euro dell'anno precedente. Parliamo di acquisti, powertrain e ingegneria del veicolo, sebbene l'obiettivo futuro è quello di far convergere le quattro funzioni chiave del business: Ingegneria, Produzione & Supply Chain Management, Acquisti e Risorse Umane, andando a realizzare almeno 4,3 miliardi di sinergie annuali entro il 2016.

 

Page 1 of 3

script payclick

NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it. Learn more

I understand