Coloro che sono appassionati di roadster non potranno non perdersi la presentazione della nuova Mazda MX-5 in programma a settembre. Il progetto è praticamente nato da un foglio bianco, in quanto da questa piattaforma nascerà anche il nuovo spider Abarth.

Ancora nulla è stato anticipato, sebbene sia sappia che il reveal avrà luogo simultaneamente tra il 3 e il 4 settembre a Barcellona, Giappne, e Usa.

Pochi giorni dopo invece, il 6 settembre, la nuova MX-5 sarà festeggiata a Barcellona con unsuper raduno di MX-5 che provengono da tutto il mondo. La nuova generazione sarà presente come “special guess” sotto l’insegna del tradizionale messaggio in inglese “long live the Roadster” (lunga vita al roadster). La vettura, tra l'altro, avrà il compito di sancire il traguardo di 1 milione di MX-5 prodotte.

ATS svela Leggera, quella che è la sua ultima creazione. Parliamo di un modello che ha montato il motore in posizione centrale anteriore, in modo da ottimizzare le distribuzioni dei pesi, pari a  50%-50% tra asse anteriore e posteriore. La vettura è costruita su un telaio tubolare in acciaio inox con dei tubi di grosso diametro, studiato proprio in modo da poter ottenere un eventuale passaporto CSAI/FIA per le competizioni.

Le sospensioni sono atriangoli sovrapposticon ammortizzatori ohlins regolabilie dotabili, su richiesta, dikit Unibals per realizzare delle regolazioni di assetto che siano precise e su misura. La ATS LEGGERA pesa solo 650 kg ed è equipaggiata con un motore4 cilindri 1.6 turbodi derivazione GM Opel/Vauxhall, sebbene rivisto in alcuni componenti dalla ATS per offrire più cavalli. Due le potenze possibili: 210 e 240 Cv, che identificano le due possibili versioni: la 300 LEGGERA e 365 LEGGERA dove il numero che precede il nome va ad indicare il rapporto peso/potenza della vettura in questione.

Che ne pensate?

Al prossimo Salone di Parigi, in programma dal 4 al 19 ottobre, vedremo anche la Ferrari 458 Speciale Spider, una versione scoperta di quella che, da un punto di vista aerodinamico, è la Ferrari più sofisticata in circolazione.  La versione spider della Speciale, conosciuta a Maranello con il codice di progetto F142, con ogni probabilità si chiamerà 458 VS Spider. L'estetica è quella della Ferrari 458 Spider, ma con degli elementi peculiari per la Speciale. Parliamo del paraurti anteriore, delle minigonne laterali, fino allo scarico specifico, con due terminali anziché tre come sulla 458 “base”.

Anche alcuni elementi estetici sono davvero peculiari, basta pensare in primis alle strisce. Parliamo di vari inserti in fibra di carbonio, di targhette interne che sottolineano l'edizione a tiratura limitata ed i cerchi in lega. Già vista da pochi eletti a Peeble  Beach durante una presentazione privata, finalmente ora verrà svelata a Parigi con una meccanica che non differisce rispetto a quella della berlinetta. Il motore è il 4.5 V8 da 605 CV, l'aspirato di serie più potente in commercio con i suoi 135 CV/litro. La 458 Speciale pesa 90 kg in meno rispetto alla 458. Si prevedono dati simili anche per la spider.

McLaren ha deciso di introdurre il suo primo modello in assoluto a livello regionale, la 625C (Club) esclusivamente per il mercato asiatico. Sì, parliamo di una versione meno potente ma più economica della 650S e sarà offerta in entrambe le versioni coupé e Spider. Sotto il cofano abbiamo un 3.8 litri V8 twin-turbo che mette fuori 625bhp a 7250rpm e sviluppa una coppia di 610nm tra 3000 e 7000rpm. Per quanto riguarda le prestazioni, la 625C Coupe coprirà 0-100km / h in 3,1 secondi, mentre il passaggio 0-200Km / h avverrà in 8,8 secondi. La vettura è in grado di raggiungere una velocità massima di 333 km / h, mentre la Spider d'altra parte copre il passaggio 0-100km / h in concomitanza con la Coupé, ma quello 0-200Km / h in 9 secondi prima di raggiungere i 329 km / h di velocità massima.

McLaren ha aggiornato l'equilibrio meccanico ed i nuovi ammortizzatori rendendo dunque la vettura più raffinata grazie anche ad un tasso della molla posteriore meno rigido. Sia la McLaren 625C Coupé che Spider saranno disponibili prima a Hong Kong, ma poi anche in altri Paesi della regione asiatica.

Honda propone una nuova automobile, definita la piccola Spider: facciamo riferimento alla nuova Honda S660 che appartiene alla categoria delle microcar, oltremodo definite kei car.

La definzione è decisamente calzante, visto ceh la lunghezza non supera i 3,4 metri e la cilindrata è di 660 cc. Honda ha realizzato la S660 Concept Edition in soli 660 esemplari, esclusivamente per il lancio sul mercato. La Honda S660 è caratterizzata da un motore centrale a benzina 3 cilindri turbo con potenza da 64 CV, abbinato alla trazione posteriore ed al cambio manuale a sei velocità oppure al cambio automatico CVT.

La Honda S660 è equipaggiata da due posti ed è dotata di roll-bar e di capote in tela pieghevole esclusivamente sulla parte superiore. Questa nuova auto della casa giapponese, attualmente, è disponibile all'acquisto solo in Giappone. Il costo al quale è possibile comprare, se vi trovate in Giappone, la nuova Honda S660 ammonta a 1,98 milioni di Yen che, tradotti in euro, sono quasi 15,000 mila euro, secondo il cambio valuta aqttuale.

Pare, però, che questo modello non arriverà in Italia e non si conoscono ancora bene i Paesi nei quali eventualmente sarà messo in commercio. 

Page 1 of 2

script payclick

NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it. Learn more

I understand