Il test drive della nuova Honda Civic ha evidenziato caratteristiche innovative e interessanti. 
Siamo di fronte ha una vettura arricchita da un motore 1.6 i-DTEC da 120 cavalli e 300 Nm di coppia che si adatta in modo perfetto al mercato europeo con prestazioni eccellenti abbinate a consumi ridotti.
Questo modello a gasolio, da lungo atteso dai fedeli di Honda, non ha deluso le aspettative con un propulsore che fa quanto dice e promette. Da non dimenticare poi il cambio a sei marce ben più leggero rispetto a quello del precedente modello 2.2.
Le altre peculiarità della nuova Honda Civic sono il modernissimo sistema di raffreddamento del motore, l'innovativo alternatore che attiva anche lo Start&Stop, il cruise control adattivo, il controllo di stabilità, il sistema di frenata a riduzione di impatto e il bagagliaio ampio con la possibilità del ripiegamento dei sedili posteriore per avere ancora più spazio.
I prezzi vanno partono dai 21.750 euro del modello i-DTEC Comfort e arrivano ai 27.100 euro della versione top 1.56 i-DTEC Sport HDD Sat Navi.

La prova su strada, secondo i tecnici che l'hanno effettuata, ha evidenziato, subito al primo impatto, la verità dei pregi elencati dalla casa giapponese.
La guida è risultata piacevole ed il motore si è dimostrato veramente silenzioso. 
Infatti sia percorrendo i tratti urbani come quelli al di fuori della città si riscontra l'effettiva assenza di rumori.
Quindi abbiamo a che fare con un propulsore ovattato e impercettibile, ma nello stesso tempo brillante e prestante che non rimane indietro nelle rapide accelerazioni.
I consumi dichiarati dalla Casa, un po' troppo ottimistici, come del resto fanno tutti i gruppi automobilistici, sono abbastanza rispettati. La Casa nipponica presenta un consumo medio, nel percorso misto, di 3,6 litri ogni 100 km, però leggermente alzato dalle prove su strada che hanno avuto un riscontro di effettivi 4,5 litri, tuttavia un risultato essenzialmente positivo.
Il percorso su strada ha fatto poi rilevare la precisione di casa Honda con la sua impeccabile tecnologia che si manifesta da subito, sin dai primi chilometri, con delle componenti assemblate in maniera perfetta e di notevole qualità.
La guida si è verificata comoda con i comandi molto a portata di mano e di facile accesso ed una ottima ergonomia che, in maniera eccellente, rapporta l'uomo la macchina e l'ambiente.
Lo sterzo è stato sperimentato di grande funzionalità come pure il sistema frenante che è sembrato ineccepibile.
Anche su autostrada ha fatto bella mostra di sé sfoderando doti da esemplare stradista.
Il giudizio complessivo è quindi senz'altro positivo per la nuova Honda Civic 1600 turbodiesel, una vettura che ha fatto provare nel test drive splendide sensazioni ed una guida molto confortevole. Tutto ciò ha dato un ulteriore convincimento sulle qualità del nuovo propulsore Honda dove emergono brillantezza e dinamicità coniugate insieme a morbidezza e bassi consumi.

 

Il salone di Detroit, North American International Auto Show, si è rapidamente guadagnato il titolo di uno dei saloni automobilistici più importanti al mondo. Merito di due fattori importanti: l'aumento della vendita di vetture in America negli ultimi anni (Nel 2013 c'è stato un confortante + 7,6%) e la conseguente presenza sempre maggiore di tutte le case automobilistiche importanti.

Solo in questa edizione (13-26 Gennaio 2014) sono state presentate oltre 50 nuovi modelli, alcuni dei quali veramente impressionanti.

Andiamo a vederli nel dettaglio:

BMW M4 - Evoluzione della M3, vanta un design più aerodinamico e prestazioni maggiorate grazie al motore twin-turbo 3.0 425 cavalli e ad un nuovo materiale che mischia fibra di carbonio e plastica che le permetteranno di essere più leggera. Il lancio è previsto per l'Estate prossima. 

 

Chevrolet Corvette Z-06 - La Chevrolet gioca in casa e lancia la vettura sportiva più sofisticata prodotta dalla General Motors, infatti, sotto il telaio in alluminio si nasconde un motore V8 6.2 e ben 625 cavalli servito da due differenti cambi automatici a 7 e ad 8 marce. L'uscita è prevista per il 2015. 

 

Mercedes Benz Classe C - La quarta generazione della Classe C punta su interni più spaziosi e sopratutto sull'Hi-Tech grazie ad un nuovo schermo da 7 pollici sul cruscotto ed a una superficie dove poter collegare lo smartphone e gestire tutti i vari canali di infotainment presenti semrpe connessi ad internet grazie all'hotspot personale. La versione full optional include anche l'innovativo dispositivo Distronic Plus che prende in mano la guida della vettura in caso di ingorghi e una fotocamera a 360 gradi per facilitare parcheggio e manovre. 

 

Cadillac ATS Coupè - La Cadillac lancia la versione Coupè della fortunata ATS. La versione base è fornita di un motore 2.0 4 cilindri turbo da 272 cavalli mentre è prevista anche una versione High con motore 3.6 V6 da 321 cavalli che porta la vettura da o a 100 km/h in circa 5,6 secondi.

 

Porsche 911 Targa - La Porsche non poteva mancare a questo importante appuntamento e lo fa con la versione puntando su un'evoluzione del tradizionale modello 911. La Porsche 911 Targa è prevista in due versioni (4 e 4S) rispettivamente con motore 3.4 350 cavalli e 3.6 400 cavalli. Entrambe con cambio automatico da 7 marce e doppia frizione per la gioia degli affezionati Porsche. 

 

C'è davvero l'imbarazzo della scelta tra tutte queste meraviglie, ma voi quale preferite? 

 

Parliamo oggi di una cosa che mai si era vista sino ad oggi, ovvero un cambio motore ad una macchina completamente nuova. Questo, quantomeno, quello deciso da Porsche che ha così deciso di risolvere un problema tecnico sulla 911GT3.

In seguito a tutta una serie di informazioni sbagliate riportate dalla stampa di mezzo mondo, l'azienda svedese ha deciso di fare chiarezza una volta per tutte spiegando che i problemi riguardano solo le model year 2014. Sebbene due principi di incendio si siano visti solo su due modelli, Porsche, per evitare remote possibilità di incendio, ha però deciso di intervenire drasticamente cambiando a tutte il motore.

L'intervento riguarderebbe ben 785 vetture sparse per il globo. Un numero davvero elevato se pensiamo che parliamo di una Porsche, una vettura non certo accessibile a tutti da un punto di vista economico.

Non solo l'auto classica al Salone di Ginevra 2014. In mezzo ad auto sportive e city car, spunta anche un simpatico e vivace quad, il Wazuma V8 F. Ricordiamo che il quad, sebbene abbia 4 ruote, rappresenta un mezzo di trasporto che ha per lo più a che fare con il mondo del motociclismo, come si può evincere anche dal nome completo del quad, ovvero quad-bike. 

 
La novità principale di questo quad sta nel fatto che il Wazuma V8 F presenta un motore Ferrari, presentato dunque a Ginevra come un veicolo da strada alquanto potente.
 
Il motore in questione appartiene alla Ferrari GT4 ed è capace di sviluppare una potenza di 250 CV e che nel caso del quad si applica ad un veicolo di "soli" 650 chili. Il risultato è una velocità massima di 320 km/h.

La nuova serie della Mercedes Classe C è stata tra le novità più importanti del salone di Detroit.

La quarta generazione della Classe C è più lunga di 9 cm (4.69 mt) e più larga 4 cm (1,81 mt) per migliorare l'abitabilità. Il quadro è completato dai lineamenti ispirati a quelli della Classe S come le grandi prese d'aria e i fari dal profilo deciso, il frontale, diverso a seconda delle versioni e che può avere la classica mascherina del radiatore tridimensionale o la configurazione sportiva con Stella centrale. 

Gli interni, interamente Made in Italy, sono pieni zeppi di novità tecnologiche e rappresentano il fiore all'occhiello di questa vettura.

Un esempio? il sistema di climatizzazione è collegato al GPS e si attiva automaticamente il ricircolo dell'aria quando si entra in una galleria.

L'infotainment prevede uno schermo multitouch da 7 pollici con il navigatore Garmin Map Pilot integrato e la possibilità di collegare tramite Bluetooth qualsiasi tipo di dispositivo compatibile.

Di serie, oltre al pacchetto di sicurezza attiva Intelligent Drive, la berlina ha Attention Assist e Collision Prevention Assist Plus in grado di attivare la frenata autonoma in caso di collisione.

 

 

 

La Mercedes Classe C avrà 4 equipaggiamenti diversi: Sport, Executive, Premium e Esclusive. I motori saranno il C 180 con il 1.6 turbo benzina da 156 cavalli, capace di una percorrenza media di 20 km/litro e di un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 8”2; la C 200 con il 2.0 turbo benzina da 184 cavalli e 300 Nm (19,2 km/litro, 0-100 in 7”2. Più apprezzati sul nostro mercato saranno i nuovi 1.6 turbodiesel da 115 cavalli e 280 Nm e da 136 cv e 320 Nm e la C 220 BlueTech, il turbodiesel di 2.1 litri da 170 cv, 400 Nm di coppia, che percorre 25 km/litro e accelera da 0 a 100 km/h in 8”1. 

Il prezzo in Italia parte ai 32.553 euro per la più piccola delle Classe C a gasolio, 32.553 euro per la C 180 BlueTec 1.6 116 cv Business, per arrivare fino ai 48.210 euro per la C 220 BlueTec 2.1 Automatic 170 cv Premium.

 

Page 4 of 7

script payclick

NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it. Learn more

I understand