Un vero e proprio biker non solo ama la sua motocicletta, ma conosce ogni centimetro della sua bella e cerca di dedicare molto tempo alla manutenzione della sua due ruote. Questa è la ragione per cui oggi vogliamo regalarvi qualche piccola regola da seguire che, ci auguriamo, possa rivelarsi davvero utile per prendervi ancor più cura della vostra moto. 

1. Seguire il programma di manutenzione standard
Per operare in sicurezza, il consiglio è quello di seguire sempre il programma di manutenzione indicato dal costruttore. Bisogna seguire alcune norme generali. In primis controllare sempre i pneumatici, le luci, le frecce e i freni prima di ogni corsa. Non solo, occorre anche controllare la tensione della catena, che dev'essere lubrificata ogni mese. Almeno ogni 3 mesi, occorre sostituire l'olio motore e il filtro. Ispezioniamo il filtro dell'aria e le candele, senza dimenticare di controllare anche il livello del liquido e le pastiglie dei freni. Ogni 5 mesi occorre controllare l'olio della forcella anteriore e sostituirlo ad intervalli di 6 mesi. 

2. Ricambi
Occorrerebbe acquistare dei componenti di alta qualità e usare l'olio previsto dal costruttore. Se parliamo di filtri dell'aria, sarebbe meglio un filtro aftermarket che potrebbe anche funzionare meglio del filtro del produttore, perché offrono una migliore circolazione dell'aria e possono essere puliti.

3. Per l'inverno
Bisogna utilizzare uno stabilizzatore di carburante prima di mettere in garage la moto per l'inverno. Occorre rimuovere le candele e aggiungere un cucchiaio di olio in ogni cilindro per favorire la lubrificazione di start-up.
Controllare la frizione, i freni e verificare il livello del liquido di raffreddamento.

4. Batteria
Va curata in quanto cuore della moto. Occorre quindi procurarsi la batteria più indicata alle proprie esigenze. Ne esistono, infatti. alcune specifiche per chi utilizza la moto per viaggi brevi, altre più potenti per chi ama percorrere tanti chilometri. 

 

5. Aiuto professionale
Occorre affidarsi ad un tecnico che abbia familiarità con la vostra moto o la vostra guida. Quindi, se guidate una Harley occorre affidarsi ad un meccanico specializzato in quel marchio.


Il motore a scoppio ha bisogno di ossigeno, sempre in abbondanza. Quando manca l'aria all'aspirazione del propulsore, la combustione non è più perfetta con effetti sul rendimento che è decisamente minore. I motori turbo più moderni, soprattutto, e quelli che presentano una difficile gestione elettronica hanno bisogno di un perfetto rapporto aria-carburante. Questa è la ragione per cui iil flitro dell'aria riveste un'importanza strategica nella logica del funzionamento di un'automobile. Ciò, a maggior ragione quando parliamo di un SUV che, in genere, affronta strade sterrate e polverose. 

Tanti sono i motivi per cui occorre ben controllare lo stato del filtro e sostituirlo qualora ciò si renda necessario, secondo gli intervalli previsti dal costruttore. La sostituzione o la pulizia del filtro dell'aria vanno fatte secondo una logica che è semplice ma essenziale. In primis, una volta aperta la scatole filtro, non bisogna far entrare polvere o sporcizia nel condotto di alimentazione, altrimenti i danni potrebbero essere superiori a quelli della mancata pulizia. Ancora, la pulizia non va fatta mai in una giornata di vento. Chiudiamo con un panno l'ingresso del condotto di aspirazione. L'interno può essere aspirato o soffiato. Se si usa il getto di aria compressa, occorre dirigerlo sul fondo della cassa, ma non in prossimità della bocca di aspirazione che va tenuta coperta con lo straccio per non spingere la terra nel filtro del motore.

In alternativa al filtro tradizionale usa e getta in carta, c'è anche quello in garza di cotone pressata tra due retine metalliche, che si presenta anche come rigenerabile. Esso, a parità di filtraggio delle impurità migliora il passaggio dell’aria, giovando soprattutto ai motori turbodiesel.

 

Prima di procedere al cambio dell'olio della nostra vettura, occorre informarsi sul tipo di olio di cui essa necessita. Diversi sono i tipi in commercio, ma occorre utilizzare quello specifico per la vettura in modo tale da non rischiare di andare a danneggiare il motore. Per sapere qual è quello giusto potremmo andare a spulciare nel libretto delle istruzioni della macchina il capitolo che effettivamente riguarda l'olio o anche chiedere al nostro concessionario di fiducia, senza dimenticare anche la possibilità di rivolgersi al concessionario presso il quale l'auto è stata acquistata. nel libretto delle istruzioni della macchina il capitolo che riguarda proprio questo tema o chiedere al tuo benzinaio di fiducia, puoi rivolgerti anche al concessionario presso il quale hai acquistato l'auto. Occorre poi acquistarlo , anche online facendo una ricerca tramite Google digitando il nome dell'olio che ci serve e sapendo così dove poterlo acquistare.

 
Per provvedere a rimuovere l'olio vecchio, occorre in primis alzare la macchina con un apposito cric e svitare dolcemente il tappo dell'olio che si trova nella coppola, sotto al motore.  Prima che il liquido inizia a scolare, occorre mettere sotto di esso una bacinella in modo tale da raccoglierlo tutto fino a quando non è scolato in maniera completa.  Tali procedimenti vanno effettuati a motore caldo, in modo da facilitare l'asportazione del tappo e la scolatura massima dell'olio. Per mettere l'olio nuovo occorrerà svitare il tappo presente nella testata del motore (colore acceso o forma rilevante), asciugarlo un po' e successivamente versare nel foro l'olio nuovo con molta calma. Va poi utilizzata l'asticella metrica del tappo per sapere se si è vicini all'orlo.  Una volta riempito sarà sufficiente asciugare il contorno del tappo, riavvitare il tappo e mettere in moto la macchina per qualche minuto in modo tale da far circolare tutto l'olio all'interno del motore. Si consiglia di fare attenzione durante la procedura ed, in ogni caso, di farlo nei pressi di una qualsiasi stazione di benzina che si trovi nelle vicinanze dell'auto. 
 
 

script payclick

NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it. Learn more

I understand