La casa automobilistica Alfa Romeo era presente al Goodwood Festival of Speed 2013 (11-14 luglio) con uno stand celebrativo in onore dei 50 anni di Autodelta (il reparto corse ufficiale) e il novantesimo anniversario del mitico Quadrifoglio Verde, inconfondibile simbolo dedicato alle versioni sportive del marchio italiano.
Durante la kermesse, nell'area espositiva di Alfa Romeo, è stato possibile ammirare sei vetture tra le più significative per la storia del brand oltre alla attesissima 4C. Tra queste c'erano la Gran Premio Tipo 159 "Alfetta" (1951), la 2000 Sportiva (1954), la 8C 2900B Speciale tipo "Le Mans" (1938), il prototipo della 33 Stradale (1967), la 1750 GT Am (1970) e la 33 TT 12 (1975). Il pubblico presente ha potuto assistere, infatti, alle performance delle supercar di ieri e di oggi impegnate nello strutturato percorso "Goodwood Hillclimb".
Il percorso ha impegnato per circa due chilometri i migliori piloti del mondo, partendo da una strada pianeggiante per passare su un percorso irto e stretto con un dislivello di quasi centro metri che vedeva il traguardo in prossimità dell'ippodromo di Goodwood.
Al prestigioso evento che si è tenuto nella meravigliosa cornice della contea inglese di West Sussex, l'Alfa 4C ha brillato in tutta la sua bellezza come una vera protagonista, mostrando non solo le sue doti, ma anche il suo rapporto qualità prezzo.
La nuova coupè ha dato prova del suo carattere tra curve, cordoli e sgommate grazie al grintoso propulsore a benzina da 240 Cv di potenza. La sportiva è in grado di passare da 0 a 100 Km/h in soli 4,5 secondi nonostante gli 895 kg di peso totale.

 

alfa-romeo-4c-interni


L'ultimo modello di Alfa Romeo vanta una linea aerodinamica fatta con materiali innovativi come alluminio, carbonio, cristalli sottili e composito a bassa densità e interni lussuosi e curati in ogni minimo dettaglio, come il futuristico quadro dei comandi.
Questo modello sportivo dalla linea accattivante propone contenuti esclusivi, una meccanica sofisticata e una dotazione di serie senza paragoni. La prima edizione (denominata Launch Edition) della 4C sarà lanciata a breve sul mercato in tiratura limitata ad un prezzo di listino a partire da 60 mila euro, che la rendono un sogno molto più accessibile rispetto ad altri modelli del segmento delle case concorrenti. E' auspicabile che il lancio ufficiale avvenga nel prossimo mese di settembre.
I tecnici e gli ingegneri degli stabilimenti di Torino sono già al lavoro per la creazione della versione da 300 Cv.

 

Coloro che avranno modo di partecipare al Goodwood Festival of speed, avranno modo di ammirare la nuova Peugeot 208 GTi 30th, una versione speciale che festeggia i 30 anni della leggendaria 205 GTi. Non si tratta di una mera operazione estetica, ma di una serie speciale “cattiva” con diverse modifiche meccaniche che fanno arrivare la vettura a ben 208 CV fino all’assetto che viene ribassato di 10 mm.

 

Una delle principali novità della vettura sta nella finitura bicolore della carrozzeria che presenta un anteriore verniciato in nero opaco e un posteriore in rosso lucido. Non finisce qua. Il motore della speciale 208 è un1.6 THP Euro 6 arrivato a quota 208 CV e 300 Nm, sempre in abbinamento al cambio manuale 6 marce. Altre peculiarità sono riscontrate sul logo applicato sul fregio laterale dietro al finestrino posteriore, i doppi scarichi cromati, le finiture in nero opaco ed estese a tutte quelle parti esterne normalmente cromate. Altri colori disponibili saranno il Pearl White e il Ruby Red, tinte storiche della gamma GTi.

Gli accenni di colore rosso visti all'esterno sono poi riprodotti all'interno dove abbiamo  appunto dei sedili dalla forma avvolgente e rivestiti in Alcantara e TEP con finiture nere e rosse a contrasto. 

Una versione speciale della roadster F-Type sarà approntata per il Goodwood Festival of Speed 2014, la cronoscalata britannica alla quale saranno presenti appassionati da tutto il mondo. Il suo nome è F-Type Project 7 ed è la prima vettura sportiva Jaguar realizzata dal team Special Operations di Jaguar Land Rover. Essa verrà prodotta in un'edizione limitata di 250 esemplari. Il suo design richiama quello della D-Type, chel 2014 ha festeggiato il suo 60 anniversario, mentre il numero sette nel nome rende omaggio alle vittorie di Jaguar a Le Mans.

 John Edwards, Responsabile dei Progetti Speciali di Jaguar Land Rover, ha dichiatato:

"Il team Special Operations è stato creato per sviluppare prodotti e servizi che consentano ai nostri clienti più esigenti di appagare la loro passione per le nostre auto.Type Project 7 è un esempio perfetto, è la Jaguar di serie più potente mai costruita e rende omaggio alle sette vittorie di Jaguar a Le Mans." 
 
Non solo, la F-Type Project 7 è anche la Jaguar di serie più veloce e potente mai costruita, per mezzo del suo motore V8 da 5 litri sovralimentato, capace di erogare ben 575 CV e 680 Nm di coppia, e spingendo l'auto da 0 a 100 km/h in soli 3,9 secondi. La velocità massima è di 30 chilometri orari, mentre a trazione posteriore e il cambio automatico a otto rapporti integra il differenziale posteriore attivo. L'impianto dei freni utilizza dei dischi carboceramici. Le speciali appendici aerodinamiche sono realizzate in fibra di carbonio e dall'esclusiva taratura delle sospensioni. Questa Jaguar speciale viene omologata per l'uso stradale con un tetto ripiegabile e 196 litri di spazio di carico.

Il design in ogni caso sembra essere fedele alle linee della Project 7 Concept, che è stata presentata la scorsa estate, con elementi chiave come la carenatura dietro la testa del guidatore ispirata alla D-Type, il parabrezza rastremato, il paraurti anteriore dotato di splitter in fibra di carbonio, le minigonne laterali, il diffusore posteriore e lo spoiler regolabile. La vettura, tuttavia, non è più monoposto ma lascia spazio anche ad un passeggero. 

Al Goodwood Festival of Speed non abbiamo soltanto alcune delle vetture più innovative degli ultimi periodi, ma anche alcune sensazionali auto d'epoca tra cui spicca la Ferrari 357-Plus del 1954 venduta alla straordinaria cifra di 10.753.500 sterline, quasi 13,42 milioni di euro al cambio attuale. Un prezzo così elevato è giustificato dalla rarità del mezzo, dalla sua storia sportiva e dalle condizioni eccellenti in cui si trova la vettura. Il motore è un autentico capolavoro. Parliamo del V12 di 4,9 litri che sviluppa 330 CV con una velocità massima di 280 km/h.

La Ferrari 375 Plus ha vinto gare importantissime come la 24 Ore di Le Mans, la Carrera Panamericana, la 1000 km di Buenos Aires e nel 1954 il Campionato del Mondo Sport Prototipi. L’esemplare venduto a Goodwood presenta il numero di telaio 0384AM e vanta un palmares sportivo che compende il primo posto di Froilan Gonzalez a Silverstone nel 1954 e la partecipazione alla Mille Miglia e alla 24 Ore di Le Mans con Umberto Maglioli e Paolo Marzotto. 

Dopo essere finita in America, dal 1957 l'auto è rimasta sotto un albero per vent’anni, prima di essere venduta in Belgio all'insaputa del suo proprietario americano. Dopo diversi anni di dispute legali, la preziosa Ferrari è stata portata a casa dal nuovo proprietario che l'ha dunque acquistata ad una cifra a dir poco record.

Maserati A6 CGS al Goodwood Festival of Speed ha confermato di essere un autentico gioiello senza tempo. Alla manifestazione la vettura è stata insignita del Best in Show. Parliamo di due supercar dal design differente, sebbene la meccanica sportiva sia la medesima.

La giuria che l'ha incoronata Regina era composta di membri d'eccezione come Rowan Atkinson, il famoso attore di Mr. Bean, grande appassionato di auto; oppure Sir Jonathan Ive, responsabile del design di Apple; Anya Hindmarch, designer di accessori di moda e tanti altri.

Tutti hanno scelto lei. In quello che è l'anno del Centenario, Maserati ha anche presentato al pubblico del Festival of Speed il modello Alfieri, ovvero la Gran Cabrio MC Centennial Edition, ma anche modelli del passato come la 3500 GT del 1960 o la Mistral Spyder del 1964. Per l'occasione è stata anche organizzata una parata di oltre 20 Maserati, mentre l'artista italiano Enzo Nasoha presentato uno speciale progetto di illustrazione con 39 poster litografici che ha poi completato dipingendoli.

Page 1 of 2

script payclick

NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it. Learn more

I understand