Honda NM4 Vultus, ecco la moto del futuro

Rate this item
(0 votes)
Tuesday, March 25, 2014 0:00

Grazie a Honda NM4 Vultus sarà presto possibile uscire dagli schemi delle moto tradizionali, in modo da attirare tutta una nuova generazione di motociclisti che oggi sembrano poco attratti dalle due ruote. In primis, Honda punta molto sull'estetica. La moto si presenta bassa e lunga, ha la sella a soli 650 mm da terra. Il motore è bicilindrico parallelo da 750cc e presenta un cambio sequenziale a doppia frizione DCT (Dual Clutch Transmission) che esalta la guida lasciando al motociclista il solo compito di pensare alla manopola del gas. Il motore, inoltre, offre una coppia elevata (68Nm) già a 4.750 giri/min, mentre la potenza massima (55 CV) viene raggiunta a 6.250 giri/min.

Il sistema di alimentazione ad iniezione elettronica PGM-FI sfrutta un singolo corpo farfallato da 36 mm che va ad agire sui condotti di aspirazione sdoppiati che sono ricavati nella testata. I consumi sono dichiarati nell'ordine dei 28,4 km/l (ciclo medio) e grazie agli 11,6 litri di capacità del serbatoio garantiscono un'autonomia maggiore di 300 km. L'inclinazione del cannotto di sterzo è pari a 33° e proietta un'avancorsa di 110 mm per un'interasse di 1.645 mm. Il peso con il pieno di benzina è di 245 kg. I cerchi sono realizzati in alluminio pressofuso a 10 razze e le dimensioni sono: ant. 18" x 3,50 – post. 17" x 6,25. I pneumatici ribassati sportivi hanno come misure: 120/70 ZR18 e 200/50 ZR17. Il modello è disponibile sono nella colorazione nero opaco.

Keita Mikura, Large Project Leader (LPL) della NM4 Vultus, ha dichiarato:

"Produciamo tutti i tipi di motociclette ed è fantastico a volte decidere di realizzare un certo tipo di moto semplicemente perché possiamo e perché vogliamo farlo, non perché ce lo impone il mercato. La moto è nata da un desiderio profondo, particolarmente sentito all'interno della nostra azienda. Volevamo realizzare qualcosa di speciale, non solo per il mondo delle due ruote, ma che fosse davvero unico in senso assoluto: doveva essere un modello che toccasse le corde dell''animo umano come nient'altro aveva fatto finora.Vogliamo che guidare una NM4 Vultus sia un evento, un'esperienza speciale, ogni singola volta."

Read 886 times Last modified on Monday, 24 March 2014 21:19
Simona Vitale

Nata a Napoli nel 1982, amo la cultura, la legge e il giornalismo. Laureanda in Giurisprudenza, mi divido fra le mie grandi passioni sia nel lavoro che nella vita. 

Facebook: Simona Vitale

 

NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it. Learn more

I understand

Ti interesserà pure