Sembra un settore in cui domina la componente maschile ed invece ora le donne sembrano sempre più dire la loro. Parliamo del settore delle automobili. Secondo un rapporto realizzato da Frost & Sullivan, che verrà presentato il prossimo 25 giugno nell'ambito del workshop annuale 'Urban Mobility 3.0: Future of Mobility and New Mobility Business Models' organizzato a Londra, sono il 51% delle donne americane ad essere patentate. Un dato che segna un sorpasso ormai storico sugli uomini.

 Come si legge in una nota della società di analisi: 

Le discussioni su questo tema punteranno a identificare i futuri cambiamenti che caratterizzeranno il settore dell'auto in funzione della 'crescita' del potere delle donne in questo ambito. In Gran Bretagna, fa notare il documento della Frost & Sullivan, il numero delle patenti rilasciate a maschi è in continua discesa, mentre quello relativo alle guidatrici sale costantemente dal 2011 del 2,5% all'anno. Già oggi le donne in Gran Bretagna passano più tempo in auto dei maschi e realizzano percorrenze più elevate.

Sarwant Singh, direttore generale e partner della Frost & Sullivan, ha dichiarato:

''Sebbene non sia facile fare previsioni esatte sui trend che sono collegati al possesso dell'auto è chiaro che già oggi le decisioni di acquisto sono influenzate all'80% dalle donne. Al momento di acquistare un'auto le donne guardano più alla praticità, ma tendono anche ad associare alla loro decisione le aspirazioni di libertà e di indipendenza. Questo significa che in tutti i segmenti le auto saranno più personalizzate e che vedremo anche più city car realizate 'su misura'. Ma al tempo stesso ci sono trend che indicano l'espansione di segmenti tradizionalmente maschili, come i suv e le auto di lusso''. Affrontando il tema delle caratteristiche dei modelli che, in futuro, saranno acquistati dalle donne, Singh ha spiegato che ''in generale le donne preferiscono veicoli più piccoli e più manovrabili, ma danno anche importanza al design, alla spaziosità, alla sicurezza, alla qualità dei materiali, ai colori ed alla sostenibilità ambientale. E amano dispositivi come il park assist, i bocchettoni per il rifornimento facilitato, l'apertura delle porte senza chiavi e i sistemi integrati per i telefonini e per i dispositivi d'intrattenimento''.

Secondo Frost & Sullivan il maggiore peso delle donne in campo automobilistico servirà ad accelerare la diffusione dei sistemi di guida autonoma, degli 'assistenti' digitali e di quelle soluzioni che sono associate alla salute e al benessere fisico.

La classe motori di certo non è settore appannaggio esclusivo del maschietti. Tante sono le donne che amano le auto e che sanno bene cosa vogliono dalla 4 ruote che le porta al lavoro o a fare shopping (tra le altre cose). Scopriamo dunque insieme quali sembrano essere le tipologie di auto maggiormente amate dalla donne. In generale le auto per le donne rispecchiano effettivamente quello che è il carattere e la personalità della rappresentante del gentil sesso che la guida. Così, le donne che vivono nelle grandi città, in cui notevoli sono i problemi relativi al parcheggio, preferiranno scegliere delle utilitarie scattanti. Piccoline sì, ma con uno spazio adeguato per raccogliere sia i figli che la spesa. Anche il design, dev'essere tale da non passare di certo inosservate.

Spiccano, dunque, in pole position nella classifica delle auto preferite dalle donne delle vetture piccole e compatte, indispensabili per potersi muovere fra le affollate vie cittadine. La scelta della vettura ideale, ovviamente, si deve a 2 fattori: in primis alle esigenze quotidiane e a quante ora si passano al volante, senza contare poi la professione svolta. In tanti, tra riviste femminile e specializzate nel settore motori, hanno cercato di comprendere quali tipologie, marche e modelli di auto siano molto amate dalle donne. Una ricerca ha messo in mostra che la macchina più è piccola e compatta e più si presenta ideale per la donna. Fra le marche preferite abbiamo nell'ordine:  Mini, Nissan, Kia, Honda e Mitsubishi. La classifica stilata invece da Panoram.auto mette invece al primo posto, come auto ideale per la donna, la Fiat 500, al secondo la Lancia Y e a seguire Mice e la Nissan Juke. Il sito france Voituresaufeminin. fr, inserisce invece in classifica Mini, a seguire Fiat 500 e la Citroën DS3. Altri ancora la Mercedes Classe A 200. E voi, donne, quale modello preferite?

Mazda ha sempre mostrato una certa inclinazione per i prodotti sportivi e così, in occasione del Tokyo Auto Salon, che andrà in scena tra il 9 e l'11 gennaio, metterà in mostra 7 varianti elaborate per altrettanti modelli della sua gamma. Prenderà parte alle kermesse giapponese anche la MX-5di nuova generazione in versione corsa, con tanto di roll-bar e assetto ribassato.

La vettura sarà spinta da un motore 2 litri SKYACTIV ma ancora non sono state rivelate le sue prestazioni. Abbiamo anche un nuovo kit aerodinamico per la CX-3, ovvero la variante compatta dei SUV Mazda che ha ricevuto un paraurti anteriore modificato, minigonne laterali e nuovi cerchi in lega neri con pinze dei freni rossi. Anche la nuova 2, beneficiando dello stesso trattamento, verrà identificata con la siglaDemio Racing Concept.

La Mazda 3, sia nella variante a 5 porte che in quella dotata del terzo volume, viene elaborata attraverso nuove minigonne laterali, dei cerchi in lega specifici e delle decalcomanie. 

 

script payclick

NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it. Learn more

I understand