La S 65 AMG, erede delle SEC e della CL, rappresenta la vettura della classe S coupé al top di gamma con un motore V12 firmato AMG e che è capace di erogare ben 630 CV. Il prezzo è di 244.009,50 euro con la tassazione tedesca "solo" al 19%, ma anche altre  dotazioni che vanno a garantire il massimo del lusso con i cristalli Swarovski nel faro anteriore e che sono previsti nelle altre S Coupé. Come detto, il motore è un V12 da 5980 cc capace di erogare ben 630 CV dai 4800 ai 5400 giri/min, con una coppia massima di ben 1000 Nm, disponibile dai 2300 ai 4300 giri/min. La velocità massima è limitata elettronicamente a 250 km/h, mentre il tempo per accelerare da 0 a 100 km/h è di 4,1 secondi.

I consumi presentano valori medi intorno agli 11,9l/100km e delle emissioni di CO2 pari a 279 g/km. Nonostante ciò il V12 fa meglio del motore precedente montato sulla CL 65 AMG, consumando 2,4 l/100 km in meno e con omologazione Euro 6. Non manca anche il doppio turbocompressore, il basamento d'alluminio, l'accensione con 12 unità twin-spark, l'intercooler aria-acqua e il sistema Start & Stop. Il cambio è il famoso AMG Sppedshift Plus 7G-TRONIC, che consente di selezionare con un pulsante nella consolle centrale tre modalità di guida,Controlled Efficiency (C), Sport (S) e Manual (M). La batteria di serie è agliioni di litioda 78 Ah, con un peso ridotto di oltre 20 kg rispetto a quella che è una batteria convenzionale.

Sono previste poi le sospensioni conMagic Body Control, Road Surface Scan e inclinazione in curva, che sono presenti anche nella S 63 AMG. I cerchi previsti per la S 65 AMG sono in lega con design specifico multirazza che le fa sembrare più grandi e con uno specifico trattamento di finitura. Le dimensioni, invece, sono 8.5 x 20" davanti e 9.5 x 20" dietro, con pneumatici 255/40 R 20 e 285/35 R 20. 

V12 Vantage S Roadster rappresenta la più potente e veloce "spider" di serie nella storia di Aston Martin. Tale modello è realizzato sulla base della variante. Realizzata sulla base della variante S della Coupé, essa abbina il motore V12 di 6000 cc da 573 CV e 620 Nm di coppia con la trasmissione robotizzata a sette marce transaxle Sportshift III, che si presenta più leggera di 20 chili rispetto al cambio manuale della serie precedente. In una supercar del genere facile immaginare la presenza notevole della fibra di carbonio che viene utilizzata per alcuni componenti importanti della carrozzeria, per i sedili, per le finiture interne e per il kit aerodinamico.

Inoltre, l'assetto può contare sulle sospensioni attive con tre setup, sul controllo di trazione e stabilità con tre settaggi, sull'Abs a doppia regolazione e sull'impianto frenante carboceramico che deriva dalla Vanquish. La modalità Sport, invece, rende più reattivo l'acceleratore, aprendo meglio le valvole degli scarichi e velocizzando le cambiate. Il servosterzo ZF è dotato di una specifica regolazione a due stadi che va a garantire un rapporto più diretto rispetto alle altre Vantage in modo da migliorare la precisione di guida. Il picco massimo viene raggiunto a 1.000 giri dove ben 510 Nm sono disponibili. La Casa rivela che la vettura è grado di toccare i 100 kmh con partenza da fermo in soli 4,1 secondi, raggiungendo poi la velocità massima di 323 km/h.

Già vista all'ultimo Salone di Ginevra: la QUANT e-Sportlimousine rappresenta l'opera prima di un eclettico "inventore" svizzero, Nunzio La Vecchia, direttore tecnico di nanoFLOWCELL AG. Essa rappresenta l'evoluzione di una vettura elettrica già presentata nel 2010. Parliamo di una coupé a 4 posti dalle linee decisamente aerodinamiche e dalle porte con apertura alare.

Il modello è stato omologato in prima istanza in Germania, mentre procedono in maniera rapida le procedure per realizzare quella che sarà la vettura di produzione. L'approvazione per l'uso stradale rende la e-Sportlimousine un modello molto interessante soprattutto per la tecnologia esclusiva che la Casa definisce “flow cell” ("celle di flusso"), con due serbatoi distinti, e gli elettroliti liquidi che passano attraverso una membrana, in modo da generare energia per la trazione elettrica. 

Quel che ne consegue è un sistema più efficiente di 5 volte rispetto alle normali batterie agli ioni di litio. Parliamo, dunque, di ben 653 CV, con un'accelerazione da 0 a 100 km/h in 2,8 secondi, velocità massima di oltre 380 km/h e autonomia di oltre 600 km. Con la sua produzione, la QUANT e-Sportlimousine diventerà la prima vettura al mondo a circolare per le strade della Germania con questa tecnologia.

La BMW elaborata da Lumma Design è davvero super-esagerata. Parliamo di un suv-coupé tedesco che è staro rivisto dallo stile del tuner di Monaco e che si presenta in ogni modo, ma di sicuro non sobrio. Evidenti sono i fascioni anteriori, laterali e posteriori ed i nuovi passaruota. Di sicuro non possono poi passare inosservati i cerchi in lega da 22”. Le sorprese però non finiscono qua. Anche gi interni sono molto audaci. Basta pensare che nell'abitacolo tutto è basato sul contrasto. Infatti si alternano pelle bianca e nera con inserti di alcantara e dei dettagli in carbonio. Spiccano poi anche i sedili guscio by Recaro, sia per il conducente che per i passeggeri posteriori.

Lumma Design però non si è limitata solo ad effettuare un restyling estetico, ma ha aumentato la potenza del SUV-Coupé tedesco con una nuova mappatura della centralina del 6 cilindri 3.0 turbodiesel procedendo anche all'installazione di nuovo kit di scarico che eroga 340 CV e una coppia di 670 Nm. La velocità massima si assesta sui 295 km/h. Si può però osare di più, in quanto per la xDrive 50i si può chiedere il motore V8 4.4 litri biturbo benzina potenziato fino a 434 CV.

Mercedes ci presenta quella che è la sua nuova berlina premium blindata, ovvero la Mercedes S 600 Guard, all'insegna del lusso e della sicurezza. Il cambio è automatico 7G-TRONIC ed il motore è un V12 da 530 CV. Tutto ciò consente alla coupé di raggiungere la classe di resistenza VR9 ed entrare a far parte del gruppo Mercedes Guard, al quale appartengono già taluni modelli di Classe E, M e G. La struttura del veicolo viene rinforzata da elementi d’acciaio e Kevlar che vengono aggiunti tra il telaio e l’abitacolo. Sulla vettura sono stati poi installati dei sistemi di sovrapposizione intelligenti che aumentano la protezione all'interno. Pure i vetri sono stati rielaborati ed oscurati, rivestiti di policarbonato anti-frantumi e che consentono una certa discrezione e privacy nel corso dei viaggi. Nonostante le modifiche, però, la S 600 Guard non si disconosce in maniera semplice dal modello di serie. 

Tuttavia, il comfort ed il lusso sono maggiori. La S-Guard è dotata del Chauffeur package, con poggiatesta Easy Adjust luxury sia per il conducente che per il passeggero, mentre sul cruscotto spicca una console davvero molto tecnologica e che in poche semplice mosse diventa davvero un ufficio mobile con telefono, touchscreen e ogni tipo comfort immaginabile. Presente anche il Driver Assistance Package Plus che include lo Stop&Go Pilot, l’Active Blind Spot Assist e l’Active Lane Keeping Assist, lavideocamera a 360° e il Night View Assist Plus. Della vettura esiste anche una versioen speciale equipaggiata con un motore v8 benzina da 5.5 litri e protezione VR6 e VR7.

script payclick

NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it. Learn more

I understand