Dopo mesi di attesa, la Bmw i8 è giunta a sbarcare in Europa. Parliano della supercar ibrida di casa Bmw che, con essa, apre le porte ad una nuova generazione di vetture destinate ad offrire prestazioni davvero notevoli ma ad emissioni decisamente contenute. La coupè sportiva farà parte della gamma ibrida del costruttore tedesco con la City Car i3. Le prima consegne avranno luogo a partire dal prossimo mese di giugno. 

 
La carrozzeria della Bmw i8 mette in risalto le doti atletiche della coupé ibrida con una struttura che appare schiacciata al suolo, grazie ad un corpo estremamente basso. Il frontale mette in evidenza quella che è una calandra sottile e sviluppata in orizzontale. I gruppi ottici si caratterizzano per un kit full LED. Bmw, inoltre, lancia sul mercato il primo sistema di illuminazione laser che anticipa il lavoro realizzato sull’Audi Sport Quattro Laserlight Concept.
 
 Le fiancate si mostrano decisamente muscolose, mentre il retrotreno si basa sul particolare design dei fanali di coda, scavati all'interno di quella che è la carrozzeria. Non mancano inserti blu, che non solo creano contrasto con la verniciatura esterna. La vettura monta cerchi in lega da 20 pollici con pneumatici 195/50 all’anteriore e 215/45 al posteriore.
 
Passando agli interni la vettura si caratterizza per rivestimenti in pelle nera che coprono il volante e la plancia. A contrasto troviamo delle cuciture blu, mentre la stessa tinta caratterizza gli inserti all’interno del volante sportivo a tre razze. La ricca dotazione di serie della coupé prevede poi il sistema di infotainment Bmw ConnectedDrive, con connessioni Bluetooth e 3G. Non manca poi il climatizzatore automatico, il navigatore satellitare ConnectedPro e l’impianto audio Active Sound Design. Presente anche il pacchetto di aiuti anti-guida che comprende il Park Distance Control, il Cruise Control con funzione di frenata automatica e i sensori di pressione degli pneumatici.
 
La propulsione viene affidata ad un motore benzina 3 cilindri 1.5 litri TwinPower Turbo da 231 CV e 320 Nm, che si abbina ad un’unità elettrica da 131 CV e 250 Nm di coppia, alimentato da una batteria a ioni di litio con una capacità di 5,2 kWh. Il peso è di 1.485 Kg e il coefficiente di resistenza aerodinamica è pari a 0,26. In modalità ibrida si hanno a disposizione tutti e 362 CV e lo scatto da 0 a 100 Km/h avviene in appena 4,4 secondi. La velocità massima è limitata elettronicamente a 250 Km/h. I consumi sono ridotti al minimo e si raggiungono 2,1 l/100 Km, pari a soli 49 g/Km di CO2.
 
Per il mercato italiano il prezzo di partenza è di 132.500 €, a cui vanno aggiunti però diversi e numerosi optional. Le tinte della carrozzeria prevedono un sovrapprezzo tra 370 e 1.780 €, mentre i cerchi in lega più particolari o con pneumatici maggiorati all’anteriore vantano prezzi compresi tra tra 1.540 e 1.900 €. Il sistema Driving Assistant costa 1.900 € e si può abbinare all’impianto audio firmato Harman Kardon che costa 930 euro.
 
Si arricchiscono ancora di più Boxter e la coupé Cayman grazie all dicitura GTS, che caratterizza i modelli più potenti a marchio Porsche.L'aspetto esterno delle 2 sportive biposto non subisce grosse modifiche. La zona frontale si caratterizza per dei grossi grup pi ottici rifiniti da una cornice nera, mentre in basso compaiono delle ampie prese d’aria laterali, tinte di nero e che presentano una fascia LED con funzione di luce diurna. 
 
Sulle fiancate laterali troviamo le diciture GTS in nero lucido. I cerchi in lega sono molto grossi, Carrera da 20 pollici, e ospitano pneumatici 235/35 all’anteriore e 265/35 al posteriore. Il retrotreno è sviluppato in maniera orizzontale e mostra un design alquanto particolare dei fanali di coda. Il diffusore nero presenta al centro i due terminali di scarico tondi e cromati.
 
L'equipaggiamento interno viene arricchito, rendendo le varianti GTS davvero top di serie. Presenti i fari Bi-Xenon che sono gestiti dal Porsche Dynamic Lught System. I sedili sportivi sono rivestiti in pelle e Alcantara, così come gli stessi materiali rivestono anche il volante e i pannelli porta. 
 
In contrasto con le tinte scure dell'abitacolo c'è il rosso che viene utilizzato per le cuciture dei rivestimenti e per il fondo dell'ampio contagiri. La dotazione di serie comprende poi il pacchetto Sport Chrono, che consente di gestire il telaio PASM con un semplice pulsante. Le due GTS utilizzano lo stesso propulsore delle varianti S. Parliamo di un 6 cilindri 3,4 litri rigorosamente boxer. La Boxster raggiunge una potenza di 330 CV, mentre la Cayman arriva a 340 V. In serie c'è il cambio manuale a sei marce, sebbene si possa optare per il cambio automatico a doppia frizione PDK, che riduce i tempi di accelerazione 0-100 Km/h in modalità Sport Plus a 4,7 secondi sulla Boxster e 4,6 sulla Cayman. 
 
La velocità massima della roadster è di 281 Km/h, mentre la coupé si spinge fino a 285 Km/h. Adattato alle normative Euro 6, il motore riporta consumi pari a 9,0 l/100 Km, che cala a 8,2 l/100 Km col cambio PDK. Le due vetture sono già ordinabili al prezzo di 72.836 € per la Boxster GTS e 76.740 € per la Cayman GTS.

Se l'intera gamma Renault Mégane si rinnova, tale cambiamento non poteva non avere a che fare anche con la variante Coupé-Cabriolet. Dunque, nuovo look per la Renault Mégane CC che si avvicina al restyling già avviato per le coupé, le berlina e SporTour. Sebbene le dimensioni siano inalterate, le modifiche riguardano per lo più dei componenti degli esterni come paraurti, prese d’aria, gruppi ottici, cofano e mascherina. La vettura si trasformada coupé a vettura scoperta per la guida open air e la novità si concentra sulgrande tetto rigido retrattile, che si arricchisce della cromatura della cornice del parabrezza. Il tetto offre anche ilfrangivento in vetro che serve a ridurre al minimo le turbolenze per le persone all'interno dell'abitacolo.

Non solo. Anche la dotazione tecnologica è davvero al top, grazie alla presenza del sistema multimediale R-Linkche include navigatore satellitare, streaming audio, radio, Bluetooth e connettività per smartphone. Le funzioni del sistema di infotainment vengono gestite per mezzo del display touchscreen da 7 pollicimanovrabile sia con joystick che con comandi vocali.

Le motorizzazioni sono 3, tutte della gamma Energy. In primis abbiamo il motore benzina turbo 1.2 litri TCe da 130 CV e 205 Nm di coppia massima, che si migliora a 225 Nm per merito della funzione overboost, poi il diesel 1.5 dCi da 110 CV e 260 Nm e il diesel 1.6 dCi da 130 CV e 320 Nm. 

Sia il propulsore a benzina che quelli diesel meno potenti possono essere abbinati alla trasmissione a doppia frizione EDC. I consumi di gasolio consentono al 1.5 dCi di percorrere 22,2 km con un litro, mentre il 1.6 dCi percorre fino a 22,7 km con un solo litro.

Se la Mercedes CLS ha imposto sul mercato in concetto di vettura coupé a 4 porte, ora è invece giunto il momento di portare quella che è la caratteristica linea ad arco del tetto anche nel mondo dei crossover, grazie al prototipo Mercedes Coupé SUV Concept, svelato al Salone di Pechino. Insomma, il solito botta e risposta con i nemici storici della BMW che hanno lanciato BMW X4 per replicare alla Porsche Macan, nata a sua volta per replicare il successo della Range Rover Evoque. 
 
La Mercedes Coupé SUV arriverà nel 2015 e, come riferito dal numero 1 della casa automobilistica tedesca, Dieter Zetsche, “il Coupé SUV conquisterà nuovi clienti per Mercedes”. 
 
Le doti del nuovo SUV in termini di handling privilegeranno il comportamento stradale per assecondare una guida più sportiva, ma al tempo stesso verrà garantita la capacità  tuttoterreno tipica dei SUV e 4x4 con la Stella sul cofano. 
 
Insomma, non ci resta che attendere.
 
 

Presentata al Salone di Pechino, la Volkswagen New Midsize Coupé (NMC) va collocata in gamma poco al di sopra della Golf e sarà prodotta in serie sulla base della piattaforma modulare MQB-B. Il mercato di riferimento è stato quello più importante al mondo, ovvero quello cinese dove il costruttore ha reso omaggio con un solo colore per la carrozzeria. Parliamo di "Dragon Red", capace di evocare quella che è la creatura mitico-leggendaria di questo Paese, richiamandone la bandiera. In netto contrasto con la carrozzeria, ci sono degli elementi neri, fra cui spiccano il tetto panoramico in cristallo.

 
La griglia frontale richiama gli stilemi della casa Volkswagen, con le luci che sono a LED con ottica 3D. I cerchi sono da 20 pollici con pneumatici 245/40. La New Midsize Coupé presenta quattro porte ed avrà un Cx pari a 0.299. Lo spazio a bordo sembra essere abbondante, con un bagagliaio che avrà una capacità massima di 500 litri.
 
Sotto il cofano ci sarà un motore quattro cilindri TSI da 2.0 litri capace di erogare una potenza massima di 220 cavalli. Il tempo necessario per passare da 0 a 100km/h è di 6,5 secondi, mentre la velocità massima che è stata dichiarata è di 244 km/h.
 

script payclick

NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it. Learn more

I understand