Grosse novità nella lista delle 7 finaliste all’ambitissimo premio di Car of the year 2014, per la prima volta infatti ci saranno due vetture elettriche che potrebbero diventare auto dell’anno: la Bmw i3 e la Tesla modello S.

La lista è completata da Citroën C4 PicassoMazda 3Mercedes-Benz Classe S,  Peugeot 308Skoda Octavia e la proclamazione avverrà, come di consueto, al Salone di Ginevra, il 2 marzo.

Una lista che conferma come il mondo delle quattro ruote stia dando particolare attenzione al rispetto dell’ambiente e alle nuove tecnologie, vere e propri cardini per superare il generale calo delle vendite.

Oltre che per le due automobili elettriche, c’è molta curiosità anche per la Mercedes Classe S che porta una auto ammiraglia in finale dopo vari anni di assenza. Una rosa di candidate molto varia e interessante dove le favorite sono le francesi Citroen C4 Picasso e la Peugeot 308, due delle case che hanno vinto più volte il titolo (3 volte a testa). Mentre Skoda e Tesla non sono riuscite mai a portare a podio una vettura.

Si rinnova quindi la sfida tra  i colossi tedeschi Bmw e Mercedes che però, cosa strana, possono vantare solo una vittoria in due (Mercedes nel 1974) ma tantissimi podi.

 

 

Non ci resta quindi che attendere il Salone di Ginevra per scoprire la Car of the year 2014 e scoprire a che punto è lo sviluppo dei motori elettrici e delle nuove tecnologie.  

 

Ormai è davvero tutto pronto per la Coppa d'Oro delle Dolomiti. Dal 17 al 20 luglio l'omaggio sarà rivolto alle edizioni storiche che si sono svolte dal 1947 al 1956. Come ha detto Alessandro Casali, presidente del Comitato Organizzatore: 
 
"E’ un ritorno alle origini che segna un altro passo nella direzione di una crescita della gara all’insegna della tradizione e dell’innovazione".
 
Ancora una volta il percorso si dipana tra le alte quote delle montagne fra Veneto e Trentino Alto Adige. Le iscrizioni sono aperte fino al 7 giugno sul sito www.coppadorodelledolomiti.it. Ad aderire, in rappresentanza dei marchi Mercedes, Porsche, Austin Healey, BMW, Ferrari, Alfa Romeo, Bugatti e Maserati, sono già stati in molti. Quest'anno è inoltre prevista la partecipazione di diversi campioni dello sport. Parliamo di gente del calibro di Jarno Trulli, famoso pilota italiano di Formula 1, il quindici volte campione del motomondiale, Giacomo Agostini e di Gianni Rivera e Nicola Pietrangeli, stelle rispettivamente del calcio e del tennis. 
 
Alla corsa può partecipare un numero massimo di 180 auto costruite tra il 1919 e il 1961, sebbene sia prevista unacategoria speciale (con apposita classifica) riservata ad un numero massimo di 30 auto che siano state costruite tra il 1962 e il 1965 e che si siano distinte per meriti sportivi o di un certo interesse storico. I piloti dovranno marciare per ben 584 chilometri, divisi in due tappe. Da percorrersi saranno benquattordici passi dolomitici. 
 
La partenza è prevista alle 8.30 di venerdì 18 luglio da Cortina D’Ampezzo per fare tappa, dopo la sosta prima a Belluno e poi a Bolzano, a Merano alle 18.30. Sabato 19 luglio si riparte da Merano (sempre alle 8.30) e, dopo un passaggio dal circuito dei passi dolomitici e Corvara, si arriverà poi nuovamente a Cortina alle 17:30.
Già da suo nome è facile capire che si tratta di una novità destinata a soddisfare gli amanti delle due ruote che, però, amano anche l'ambiente. Parliamo di C evolution, ovvero della nuova proposta di BMW Motorrad nel settore degli “Urban Mobility”. La Casa tedesca ci offre un maxi scooter elettrico dotato di un gruppo propulsore che si compone di un motore sincrono perfettamente raffreddato a liquido. Non solo, esso si caratterizza anche per una cinghia dentata ed un cambio a scatola planetaria che è in grado di erogare una potenza di almeno 15 Cv e un picco, sempre di potenza, che arriva ai 47,5 Cv. 
 
La velocità massima che lo scooterone è in grado di raggiungere tocca i 120 km/h e consente la realizzazione dei valori di accelerazione che superano tutti quelli di gran parte dei maxi scooter che sono equipaggiati con motore a combustione interna dalla cilindrata di 600 cc. Prima di essere ricaricata in una normale presa da corrente, la batteria ad alta tensione agli ioni di litio raffreddata ad aria dalla capacità di 8 kWh offre un'autonomia massima che è di 100 chilometri. Quando la batteria è completamente scarica, essa necessità di una presa con una corrente di 12 A per la durata di ricarica di 4 ore (a 220V / 16 A = 3h).
 
Il nuovo C evolution è già disponibile al prezzo di 15.750 euro chiavi in mano, sebbene questo veicolo elettrico a emissioni zero rientri nella categoria dei mezzi che emettono fino a 50 g/km di CO2 e che pertanto potrà anche beneficiare degli incentivi previsti Decreto Ministeriale del 3 aprile 2014. Esso prevede un contributo pari al 20% del prezzo di acquisto pari a 2.544 euro al netto delle imposte.
 

La BMW M5 compie l'importante traguardo dei 30 anni e questa è la ragione per cui la Casa ha deciso di festeggiare con un'edizione limitata, a soli 300 esemplari, della sua vettura, denominata '30 Jahre M5'. Essa avrà la particolarità di essere anche la versione più potente della serie, montando un motore 4.4 litri V8 bi-turbo che è stato potenziato, passando dai 560 CV e 680 Nm della M5 'base', a ben 600 CV e 700 Nm.

Le prestazioni sono davvero incredibili con uno scatto da 0 a 100 km/h che avviene in soli 3,9 secondi, mentre la velocità massima non è stata ancora dichiarata sebbene sia facile supporre che possa superare i 300 chilometri all'ora come avviene già nella vettura base. 

Anche i consumi stupiscono, tenendo conto delle superbe prestazioni. La media dichiarata è di 9,9 L/100 km, a fronte di 231 g/km di CO2 emessa. L'allestimento include varie opzioni, tra cui spicca il Competition Package, che si compone di un assetto ribassato (-10mm) con taratura specifica delle sospensioni e il differenziale autobloccante attivo 'M'. 

Esclusiva la tinta della vettura, ovvero Frozen Dark Silver, che completa un kit estetico che si caratterizza per splendidi dettagli in vernice nera.

 
BMW ha deciso di aggiornare quella che è la sua best seller R 1200 GS per il 2015, disponibile nelle concessionarie a partire dal prossimo mese di agosto. A parte quelli che sono i nuovi colori, la GS sarà equipaggiata con lo stesso boxer che è montato dalla Adventure e dalla RT. Parliamo di un propulsore che si distingue per un albero motore con massa volanica maggiorata.
 
Per la nuova R 1200 GS saranno disponibili poi sia il "Shift Assistant Pro" che consente al pilota di cambiare marcia senza usare la frizione, sia il "Keyless Ride" che consente invece di inserire il bloccasterzo e di aprire il tappo in moto da concedere la possibilità dei rifornimenti senza la chiave. La moto viene avviata mediante il pulsante come in precedenza. 
 
Tali optional saranno poi disponibili anche per la Adventure my 2015 che potrà essere richiesta con sospensione posteriore "abbassata". Tale modifica andrà a ridurre di 30 mm l'altezza della sella, ma per coloro che hanno esigenze particolari potrà essere montata  sella della R 1200 GS, in modo da ridurne l'altezza di altri 20 millimetri.
Page 1 of 6

script payclick

NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it. Learn more

I understand