Sembrano essere ben 4.500 le vetture della Great Wall che potrebbero contenere parti in amianto e che sono state importate in Italia. Questo almeno è quello che sostiene la procura di Torino, che da un anno, attraverso la polizia giudiziaria del pubblico ministero Raffaele Guariniello, sta svolgendo degli importanti accertamenti.

La campagna di richiamo e di bonifica è ormai in corso da alcune settimane ed ha già interessato un migliaio di veicoli.  Cinquantadue Asl, in tutta Italia, sono state interpellate perchè verifichino lo stato dei lavori. Insomma, ancora una volta notizie sconfortanti sul fronte orientale per quanto riguarda veicoli prodotti in Cina, dopo il recente scandalo che ha invece investito i caschi prodotti in Cina, che non sarebbero stati a norma di sicurezza.

Salvaguardare l'ambiente utilizzando auto elettriche è un primo passo verso una logistica basata sul rispetto dell'ecosistema. Le case automobilisitche, leader nel settore, puntano ad incrementare gli impianti di rifornimento delle auto elettriche: parliamo, nello specifico, di Volkswagen e BMV.

L'auto è donna e come lei anche i nomi che molte vetture hanno avuto dalle aziende che le hanno prodotte. Tante le auto che hanno nomi di donna. Oggi ve ne elenchiamo 10 che sono state apprezzate dai guidatori.

 

  • Alfa Romeo Giulietta - 1954
  • Alfa Romeo Giulia - 1962
  • Citroen Dyane - 1967
  • Lancia Flavia - 1961
  • Lancia Fulvia - 1963
  • Lotus Elise - 1996
  • Nissan Serena - 1991
  • Nissan Silvia - 1965
  • Renault Clio - 1990
  • Renault Zoe - 2012

Arriva la nuova Lamborghini Huracán sviluppata dal Centro Stile di Lamborghini e dagli specialisti dell'Aerodinamica di Sant'Agata Bolognese. L'auto ha un frontale ancora più aggressivo e un motore aggressivo e prorompente da 580 cavalli.

Presentata al Salone di Los Angeles ha tratti diversi, rispetto alla versione a trazione integrale, soprattutto per quel che concerne il design. La zona anteriore e quella posteriore sono state rimodellate, rendendo questa meravigliosa auto ancora più accativante. Sul piano tecnologico, possiamo notare l'introduzione del Lamborghini Infotainment System II con schermo TFT da 12,3 pollici ad alta risoluzione e un pulsante da cui attivare l’ANIMA (Adaptive Intelligent Network Management) e le differenti modalità di guida ricalibrate: STRADA, SPORT e CORSA

A rendere ancora più bella e sportiva la nuova Huracán i cerchi Kari da 19'', con gomme Pirelli Pzero. A ciò si aggiungono anche i freni a disco in acciaio con pinze in alluminio. Altre caratteristiche sono le seguenti: peso a secco di 1.389 kg, è doata di un telaio ibrido in alluminio e fibra di carbonio, motore aspirato V10 da 5.2 litri da 580 cavalli.

La Huracan raggiunge da ferma i 100 km/h in 3-4 secondi con un picco massimo di 320 km/h.

Ecco il video della presentazione al Salone di Los Angeles 2015:

Le auto come strumento pubblicitario per sponsorizzare altri prodotti. Ciò avveniva, in particolare, agli inizi del '900, quando il fervore scaturito dai motori e la bellezza della velocità affascinava e faceva sognare le masse. 

Alcuni modelli, utilizzati per far conoscere nuovi prodotti al popolo, erano davvero strani e paricolari. L'auto quale strumento di comunicazione, uno status simbol che pochi si potevano permettere ma che restava impresso nelle menti delle persone, più di televisione e radio, dispositivi poco diffusi e presenti solo nelle case abbienti. 

Tra i modelli più eclettici, c'era una Dodge che venne trasformata in Pep-O-Mint Promocar, per pubblicizzare le note caramelle. L'auto fu trasformata con le sembianze della stessa caramella. Continuando, troviamo la Rolls-Royce Silver Ghost che fu usata per promuovere un evento fieristico, totalmente trasformata. Poi fu il turno di una Ford Model AA con la cabina a forma di mela. Appena erminato il proibizionismo, una Ford A fu utilizzaa per sponsorizzare la Blatz Beer, una birra del Wisconsin e l'italiana l'Isotta Fraschini "Martini & Rossi". Infine, c'era una GM Futurliner, un gruppo di autocarri disegnati per la compagnia della "Parata del Progresso", che promuoveva auto e tecnologie del futuro. 

Ecco la gallery con tutti i modelli:

script payclick

NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it. Learn more

I understand