Dopo la i3, definita alquanto rivoluzionaria, nelle concessionarie arriva il secondo modello delle auto elettriche di Bmw, la i8. Parliamo di una 2+2 che appartiene alla categoria delle ibride, poiché l'unità elettrica da 96 kW, parliamo di circa 131 cavalli, tale da erogare una coppia massima di 250 Nm, accoppiata ad un tre cilindri a benzina 1.5, ovvero lo stesso della generazione Mini, che eroga per mezzo del Twin Power Turbo una potenza di 231 Cv e una coppia massima di 320 Nm.

La i8 dispone quindi nel complesso di 362 Cv e di una coppia di 570 Nm, che consentono di accelerare, come accade ad una vera auto sportiva, da 0 a 100 km/h in 4,4 secondi. Tuttavia, i valori di consumo e di emissioni sono quelli della più piccola delle utilitarie: 1,0 litri per 100 km nel ciclo UE e 49 g/km di CO2. 
 
La vettura ha anche un tasto di selezione per scegliere tra cinque modalità di guida differenti. Quella esclusivamente elettrica può spingersi fino a 120 km/h con un'autonomia massima di 37 chilometri. La i8 può percorrere fino a 600 chilometri senza doversi fermare. Il prezzo parte da 132.500 euro per il modello base, mentre il lancio ufficiale è previsto per il prossimo mese di giugno.
 

Il prossimo 16 agosto un esemplare unico della BMW i8 sarà messo all'asta dalla Gooding & Company nel corso del tradizionale Concorso d'Eleganza di Pebble Beach, in California. All’asta, i cui proventi saranno devoluti in beneficenza alla Pebble Beach Company Foundation, parteciperà quella che è una supercar a dir poco unica. La particolare BMW è declinata nell'inedita tinta grigia Individual Frozen Grey che presenta interni lussuosi ed accessori svariati, tale da fare davvero gola a quelli che sono gli appassionati più esigenti. La one-off tedesca si caratterizza per degli interni in pelle Dalbergia Brown che sono messi in risalto dalle cuciture BMW i Blue.

Tra gli accessori non mancano i gruppi ottici laser ed il Pure Impulse Tera World Package con delle cinture in tinta. Particolare è anche il logo i8 sui poggiatesta o dalla BMW Charging Station, sebbene non manchino i servizi di connettività "360° Electric Program" e il lussuoso equipaggiamento di serie. Sotto il cofano abbiamo la grintosa coupé 2+2 che non rinuncia all'innovativa motorizzazione ibrida plug-in da 362 CV, tale da unire un motore a scoppio e quello elettrico per mezzo del sistema ibrido plug-in di nuova generazione.

Non si tratta della solita supercar capace di erogare cavalli a più non posso. La BMW i8 è una vettura realizzata facendo largo ed ampio uso sia di carbonio che di alluminio ed è mossa da un motore elettrico abbinato ad un 1.500 turbo benzina a 3 cilindri.  Questi dettagli possono risultare decisamente strani soprattutto se si pensa a quelle che sono le sue impostazioni e le linee aggressive ed eleganti al tempo stesso. Il risultato è che questa BMW i8 pinge forte, tanto da farci raggiungere i 100 km orari da ferma in soli 4 secondi e 28.

Non solo potenza però, la BMW i8 raggiunge anche la massima definizione artistica per quanto riguarda il telaio e il powertrain.  Nell’abitacolo i ritocchi sono stati leggeri, tanto che i dettagli non appaiono molto differenti da quelli che sono tipici della Casa tedesca. Parliamo di un insieme di materiali ed elementi decisamente lussuosi, anticipando quelle che potrebbero essere le linee del futuro. Uno degli elementi più futuristici è sicuramente rappresentato dalla strumentazione, con un pannello Lcd che presenta una grafica degna di un'astronave e fornisce un mix di informazioni analogiche e digitali. Non manca di certo un moderno impianto multimediale che perfettamente si integra allo smartphone con il quale si possono attivare diverse funzionalità. 

Dopo mesi di attesa, la Bmw i8 è giunta a sbarcare in Europa. Parliano della supercar ibrida di casa Bmw che, con essa, apre le porte ad una nuova generazione di vetture destinate ad offrire prestazioni davvero notevoli ma ad emissioni decisamente contenute. La coupè sportiva farà parte della gamma ibrida del costruttore tedesco con la City Car i3. Le prima consegne avranno luogo a partire dal prossimo mese di giugno. 

 
La carrozzeria della Bmw i8 mette in risalto le doti atletiche della coupé ibrida con una struttura che appare schiacciata al suolo, grazie ad un corpo estremamente basso. Il frontale mette in evidenza quella che è una calandra sottile e sviluppata in orizzontale. I gruppi ottici si caratterizzano per un kit full LED. Bmw, inoltre, lancia sul mercato il primo sistema di illuminazione laser che anticipa il lavoro realizzato sull’Audi Sport Quattro Laserlight Concept.
 
 Le fiancate si mostrano decisamente muscolose, mentre il retrotreno si basa sul particolare design dei fanali di coda, scavati all'interno di quella che è la carrozzeria. Non mancano inserti blu, che non solo creano contrasto con la verniciatura esterna. La vettura monta cerchi in lega da 20 pollici con pneumatici 195/50 all’anteriore e 215/45 al posteriore.
 
Passando agli interni la vettura si caratterizza per rivestimenti in pelle nera che coprono il volante e la plancia. A contrasto troviamo delle cuciture blu, mentre la stessa tinta caratterizza gli inserti all’interno del volante sportivo a tre razze. La ricca dotazione di serie della coupé prevede poi il sistema di infotainment Bmw ConnectedDrive, con connessioni Bluetooth e 3G. Non manca poi il climatizzatore automatico, il navigatore satellitare ConnectedPro e l’impianto audio Active Sound Design. Presente anche il pacchetto di aiuti anti-guida che comprende il Park Distance Control, il Cruise Control con funzione di frenata automatica e i sensori di pressione degli pneumatici.
 
La propulsione viene affidata ad un motore benzina 3 cilindri 1.5 litri TwinPower Turbo da 231 CV e 320 Nm, che si abbina ad un’unità elettrica da 131 CV e 250 Nm di coppia, alimentato da una batteria a ioni di litio con una capacità di 5,2 kWh. Il peso è di 1.485 Kg e il coefficiente di resistenza aerodinamica è pari a 0,26. In modalità ibrida si hanno a disposizione tutti e 362 CV e lo scatto da 0 a 100 Km/h avviene in appena 4,4 secondi. La velocità massima è limitata elettronicamente a 250 Km/h. I consumi sono ridotti al minimo e si raggiungono 2,1 l/100 Km, pari a soli 49 g/Km di CO2.
 
Per il mercato italiano il prezzo di partenza è di 132.500 €, a cui vanno aggiunti però diversi e numerosi optional. Le tinte della carrozzeria prevedono un sovrapprezzo tra 370 e 1.780 €, mentre i cerchi in lega più particolari o con pneumatici maggiorati all’anteriore vantano prezzi compresi tra tra 1.540 e 1.900 €. Il sistema Driving Assistant costa 1.900 € e si può abbinare all’impianto audio firmato Harman Kardon che costa 930 euro.
 

Franz Jung, Presidente di BMW Italia, ha affermato: "È un'auto che ridefinisce i concetti di sportività e di rispetto dell'ambiente, portandoli a un livello mai raggiunto prima, è il modello più innovativo e tecnologico mai prodotto da BMW". 

Parliamo di BMW i8. Gli ordini per averla sono stati appena aperti. Il prezzo di listino parte da 134.000 euro, in sole quattordici selezionatissime concessionarie che trattano anche le BMW della linea. I primi esemplari verranno consegnati dopo l'estate. Piera Kaempf, Product Manager della BMW i8, ha dichiarato: "Abbiamo pensato la i8 per chi vuole distinguersi stando al volante di un'auto sportiva con il tipico feeling di guida BMW ma che sia anche un concentrato di tecnologia per avere il minor impatto possibile sull'ambiente".

Quello che colpisce sono in primis in suo design futuristico, salvo poi ascoltare il suo "silenzio", in quanto il motore elettrico la spinge silenziosamente fino a 120 km/h per circa 37 km, quanddo poi interviene il propulsore termico. Parliamo di un 1,5 3 cilindri turbo a benzina capace di 231 CV. La potenza massima è di 362 CV, che sono sufficienti a far raggiungere alla vettura i 250 km/h (autolimitati) e i 100 km/h in circa 4,4 secondi con partenza da fermo. 

 

Le prestazioni sono dovute anche alla leggerezza, con 1.485 kg in ordine di marcia, alla distribuzione delle masse con rapporto 50:50 e a un centro di gravità posizionato a soli 46 cm da terra. La cellula dell'abitacolo è realizzata in CFRP, un composito di carbonio e fibre a matrice polimerica che serve a contribuire a rendere la i8 una ibrida plug-in che può essere ricaricata con una presa di corrente per percorre una piccola parte di tragitto senza emettere CO2, o per consumare quasi 50 km con un litro, sfruttando quella che è l'interazione tra i 2 motori. A vederla la i8 si può definire come una coupé 2+2, con i piccoli sedili posteriori adatti solamente ai bambini e le due porte che si aprono come se fossero delle ali. La strumentazione è completamente digitale e l'head-up display riporta le informazioni principali sul parabrezza. A sinistra del volante abbiamo i tasti per gestire le modalità di guida, dalla 100% elettrica eDrive all'aggressiva Sport, senza dimenticare di passare per la basica Comfort e la risparmiosa Eco Pro.

script payclick

NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it. Learn more

I understand