Da mercoledi 24 luglio a lunedì 29 luglio 2013 le auto storiche sfileranno per le vie di Ischia.

Il Raduno di auto d'epoca "Il Triangolo d'oro", organizzato da Classic Car club Napoli e gemellato con il raduno di Ferrari "Ischia in rosso" vedrà sfilare, tra le tante, un'Itala tipo 56 del 1923, una Desoto torpedo del 1928, una Bugatti T57 del 1934 e una Bentley 4.25 del 1936.

Quarantacinque autovetture storiche – dagli anni Venti agli anni Novanta – e venticinque Ferrari – dagli anni Ottanta ai giorni nostri – per un ‘doppio’ raduno/evento dedicato agli appassionati di motori del passato: l’Isola di Ischia [NA] farà da sfondo ad una sei-giorni di sfilate, mostre e gare a cronometro con alcune delle più belle automobili di tutti i tempi.

Tra i "gioielli a quattro ruote" che prenderanno parte al doppio appuntamento con i più affascinanti 'bolidi' del passato figurerà anche una Alfa Romeo 6C 1.750 Sport Viberti del 1929. L’auto venne immatricolata per la prima volta a Milano il 6 giugno 1929 ed il primo proprietario fu il Direttore dell’Alfa Romeo Girolamo Battista Merlini. Nel 1934 appartenne al pilota della Scuderia Ferrari Francesco Severi. È targata AP 3655 e circola ancora oggi con la targa ottenuta nel 1935. È stata sottoposta ad un meticoloso restauro durato 5 anni. Oggi monta una carrozzeria cabriolet attribuita alla carrozzeria Viberti su probabile disegno di Mario Revelli di Beaumont. L’autovettura ha preso parte ed è risultata vincitrice in numerosi Concorsi di Eleganza nella Categoria ante-1935. Dal 2009 al 2012 ha, inoltre, preso parte alla prestigiosa gara delle ‘MilleMiglia’.

 

raduno-auto-epoca-ischia-triangolo-d-oro



Accanto alle vetture che parteciperanno al Triangolo D’oro – edizione 2013, sfileranno 25 esemplari della ‘rossa di Maranello’: tra le Ferrari protagoniste di “Ischia in Rosso – edizione 2013” trovano posto una Ferrari F40 del 1990, una Ferrari California 48 Italia, una Ferrari 430 Spider e una Ferrari ‘Berlinetta’ 456M.

Lo spirito che caratterizzerà questa manifestazione/competizione, secondo i dettami dell'ASI – Automotoclub Storico Italiano, è quello di favorire i rapporti tra appassionati e di porre in risalto le bellezze, la cultura e le tradizioni italiane. 

La prima mostra delle vetture si terrà mercoledì 24 luglio 2013 (dalle 18.30 alle 24.00): gli appassionati potranno ammirare le autovetture nel Piazzale del Soccorso "Forio" di Forio d’Ischia.
Sabato 27 luglio 2013 (dalle ore 17.30) si terrà un’altra mostra dei veicoli storici in Piazza Santa Restituta.
Per l’edizione-2013 de IL TRIANGOLO D’ORO, l’ASI (Automotoclub Storico Italiano) coinvolgerà i partecipanti in una prova di abilità a cronometro che si terrà DOMENICA 28 LUGLIO 2013 dalle ore 9.30 e le cui premiazioni si terranno domenica sera presso l'Hotel Regina Isabella di Lacco Ameno / Ischia.

 

La casa automobilistica Alfa Romeo era presente al Goodwood Festival of Speed 2013 (11-14 luglio) con uno stand celebrativo in onore dei 50 anni di Autodelta (il reparto corse ufficiale) e il novantesimo anniversario del mitico Quadrifoglio Verde, inconfondibile simbolo dedicato alle versioni sportive del marchio italiano.
Durante la kermesse, nell'area espositiva di Alfa Romeo, è stato possibile ammirare sei vetture tra le più significative per la storia del brand oltre alla attesissima 4C. Tra queste c'erano la Gran Premio Tipo 159 "Alfetta" (1951), la 2000 Sportiva (1954), la 8C 2900B Speciale tipo "Le Mans" (1938), il prototipo della 33 Stradale (1967), la 1750 GT Am (1970) e la 33 TT 12 (1975). Il pubblico presente ha potuto assistere, infatti, alle performance delle supercar di ieri e di oggi impegnate nello strutturato percorso "Goodwood Hillclimb".
Il percorso ha impegnato per circa due chilometri i migliori piloti del mondo, partendo da una strada pianeggiante per passare su un percorso irto e stretto con un dislivello di quasi centro metri che vedeva il traguardo in prossimità dell'ippodromo di Goodwood.
Al prestigioso evento che si è tenuto nella meravigliosa cornice della contea inglese di West Sussex, l'Alfa 4C ha brillato in tutta la sua bellezza come una vera protagonista, mostrando non solo le sue doti, ma anche il suo rapporto qualità prezzo.
La nuova coupè ha dato prova del suo carattere tra curve, cordoli e sgommate grazie al grintoso propulsore a benzina da 240 Cv di potenza. La sportiva è in grado di passare da 0 a 100 Km/h in soli 4,5 secondi nonostante gli 895 kg di peso totale.

 

alfa-romeo-4c-interni


L'ultimo modello di Alfa Romeo vanta una linea aerodinamica fatta con materiali innovativi come alluminio, carbonio, cristalli sottili e composito a bassa densità e interni lussuosi e curati in ogni minimo dettaglio, come il futuristico quadro dei comandi.
Questo modello sportivo dalla linea accattivante propone contenuti esclusivi, una meccanica sofisticata e una dotazione di serie senza paragoni. La prima edizione (denominata Launch Edition) della 4C sarà lanciata a breve sul mercato in tiratura limitata ad un prezzo di listino a partire da 60 mila euro, che la rendono un sogno molto più accessibile rispetto ad altri modelli del segmento delle case concorrenti. E' auspicabile che il lancio ufficiale avvenga nel prossimo mese di settembre.
I tecnici e gli ingegneri degli stabilimenti di Torino sono già al lavoro per la creazione della versione da 300 Cv.

 

Alfa Romeo ha deciso di rafforzare ancora di più il suo legame con il mondo delle due ruote presentando Giulietta Riders, una versione davvero speciale della compatta premium che è nata dalla collaborazione della casa automobilistica italiana con il magazine che si occupa degli appassionati di moto e il cui testimonial è il motociclista è Jorge Lorenzo, legato al marchio per tutto il 2014. Alcune scene dello spot, le cui immagini possiamo vedere di seguito, sono state realizzate sulla pista del Centro Sperimentale di Balocco dove il quattro volte campione del mondo ha provato in anteprima la Giulietta Riders.

 
Lorenzo ha dichiarato:
 
"Giulietta Riders è un'auto da città e da viaggio, non da corsa, ma ti ci puoi divertire tantissimo, soprattutto sulle curve. Esteticamente la Giulietta Riders non ha particolari elementi distintivi, maoffre di serie i sensori di parcheggio anteriori e posteriori, i fari bi-xenon adattivi, i lavafari telescopici, i fendinebbia, i cerchi in lega da 16".


A bordo della vettura vi è il sistema Uconnect con touch-screen da 6,5" integrato in plancia con interfaccia Bluethooth, connettore Aux-in, porta USB, comandi vocali e funzionalità "streaming audio". Non manca di certo anche il navigatore satellitare con mappe dall'alto in 3D, e delle indicazioni progressive sul percorso e la funzione One Step Voice entry Destination che consente di indicare l'indirizzo con i comandi vocali. Per quanto riguarda i motori, la gamma comprende il motore 1.4 TB da 120 CV, il 1.6 Multijte II da 105 CV ed il 1.4 TB GPL da 120 CV, i cui prezzi sono rispettivamente di 23.650 euro, 25.350 euro e 25.900 euro.

 

Secondo quanto rivelato da Sergio Marchionne, Alfa Romeoè prossima ad un cambiamento epocale del quale avremo modo di sapere più cose quando, a Detroit, il prossimo 6 maggio sarà presentato il piano industriale di FCA, Fiat Chrysler Automobiles. Secondo quanto già riportato in anticipo da autorevoli riviste del settore delle auto, saranno ben 7 i modelli Alfa Romeo che saranno lanciati entro il 2018, in modo da quintuplicare le vendite. Si passerà dalle 100.000 unità a500.000 annue. 

A far da pezzo forte del rilancio, sarà la Giulia, la berlina medio-grande del segmento D in versione sedan e station wagon.Solo per il 2017, però, mentre nel 2018 potrebbe esserci l'ammiraglia Alfetta per il segmento E in versione sia berlina che familiare. Tuttavia, prima di queste, dovrebbe arrivare l’Alfa Spider, o Duetto, prevista per il 2016, mentre ulteriori informazioni rivelano l'arrivo di SUV Alfa Romeo: uno medio nel 2017e uno grande nel 2018. 

Il progetto sicuramente si presenta molto ambizioso, soprattutto perché comporta delle esclusioni davvero eccellenti. Basta pensare al fatto che modelli di punta e molto amati come Giulietta e la MiTo potrebbero non avere più eredi, mentre rimarrebbe solo la 4C di quello che è l'attuale listino.

E voi cosa ne pensate delle scelte di Alfa Romeo?

Alfa Romeo Mito è diventata un tributo alle canzoni degli anni'50 andando a sostituire per questo la leva del cambio con un vero e proprio microfono d'epoca. A pensarla in questo modo è stata la Marshall Amplification, ovvero la compagnia che da oltre 50 anni, progetta e produce degli amplificatori acustici, casse per chitarra elettrica e basso elettrico che i cultori conoscono bene. 
 
La Alfa MiTo By Marshall non poteva dunque non avere un impianto amatissimo. Nel cofano abbiamo un JVM205H da 50 Watt. L'Alfa MiTo By Marshall si basa sulla Distinctive MY '14 che viene equipaggiata con il 1.6 JTDM da 120 CV ed ha cerchi da 18 pollici, pedali in alluminio e dettagli cromati. Visto che si tratta di una one off, la vettura ha diversi elementi brandizzati come come il battitacco o la carrozzeria, che in più punti ha la firma del produttore inglese. 
 
L'alleanza va di pari passo con la sponsorizzazione della serata dedicata al documentarioSound City, diretto da Dave Grohl, organizzata negli Olympic Studios di Londra. Insieme all'Alfa MiTo verrà sponsorizzata anche l'Alfa-chitarra elettrica di cui vi abbiamo già parlato.
Page 1 of 2

script payclick

NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it. Learn more

I understand