Coppa d'Oro delle Dolomiti 2014, omaggio alle auto degli anni '40 e '50

Rate this item
(0 votes)
Sunday, March 30, 2014 22:40
Ormai è davvero tutto pronto per la Coppa d'Oro delle Dolomiti. Dal 17 al 20 luglio l'omaggio sarà rivolto alle edizioni storiche che si sono svolte dal 1947 al 1956. Come ha detto Alessandro Casali, presidente del Comitato Organizzatore: 
 
"E’ un ritorno alle origini che segna un altro passo nella direzione di una crescita della gara all’insegna della tradizione e dell’innovazione".
 
Ancora una volta il percorso si dipana tra le alte quote delle montagne fra Veneto e Trentino Alto Adige. Le iscrizioni sono aperte fino al 7 giugno sul sito www.coppadorodelledolomiti.it. Ad aderire, in rappresentanza dei marchi Mercedes, Porsche, Austin Healey, BMW, Ferrari, Alfa Romeo, Bugatti e Maserati, sono già stati in molti. Quest'anno è inoltre prevista la partecipazione di diversi campioni dello sport. Parliamo di gente del calibro di Jarno Trulli, famoso pilota italiano di Formula 1, il quindici volte campione del motomondiale, Giacomo Agostini e di Gianni Rivera e Nicola Pietrangeli, stelle rispettivamente del calcio e del tennis. 
 
Alla corsa può partecipare un numero massimo di 180 auto costruite tra il 1919 e il 1961, sebbene sia prevista unacategoria speciale (con apposita classifica) riservata ad un numero massimo di 30 auto che siano state costruite tra il 1962 e il 1965 e che si siano distinte per meriti sportivi o di un certo interesse storico. I piloti dovranno marciare per ben 584 chilometri, divisi in due tappe. Da percorrersi saranno benquattordici passi dolomitici. 
 
La partenza è prevista alle 8.30 di venerdì 18 luglio da Cortina D’Ampezzo per fare tappa, dopo la sosta prima a Belluno e poi a Bolzano, a Merano alle 18.30. Sabato 19 luglio si riparte da Merano (sempre alle 8.30) e, dopo un passaggio dal circuito dei passi dolomitici e Corvara, si arriverà poi nuovamente a Cortina alle 17:30.
Read 1008 times Last modified on Sunday, 30 March 2014 22:40
Simona Vitale

Nata a Napoli nel 1982, amo la cultura, la legge e il giornalismo. Laureanda in Giurisprudenza, mi divido fra le mie grandi passioni sia nel lavoro che nella vita. 

Facebook: Simona Vitale

 

NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it. Learn more

I understand

Ti interesserà pure