Nel 2012 incidenti in diminuzione ma le assicurazioni no...

Rate this item
(5 votes)
Friday, November 15, 2013 16:00
Incidenti-stradali-2012 Incidenti-stradali-2012

L'Istat ha diramato le statistiche riguardo il numero di sinistri nell'anno scorso e le notizie sono buone.

Si sono infatti verificati 186.726 incidenti stradali con lesioni a persone, per un calo di quasi il 10% rispetto all'anno prima. Anche i feriti e morti sono diminuiti, rispettivamente del 5,4% e del 9,3%. Con questi dati l'Italia si assesta al tredicesimo posto in Europa, dietro Regno Unito, Spagna, Germania e Francia. 

Ma le buone notizie purtroppo finiscono qui. A fronte di una diminuzione degli incidenti non corrisponde una diminuzione della RCA auto, infatti gli automobilisti Italiani sono i più tartassati d'Europa, pagando addiritura più del doppio riguardo gli automobilisti Francesi. 

Ma com'è possibile questo?

Le compagnie assicurative si difendono adducendo la colpa al "costo medio relativamente alto dei sinistri dovuto all'elevata incidenza degli incidenti con danno alla persona e sopratutto dal fatto che la legislazione italiana appare permeabile a fenomeni di tipo opportunistico, dovuti anche alla predisposizione culturale e ad abitudini difficili da estirpare in questi fenomeni". In parole povere l'Italiano è più portato a frodare le assicurazioni. Alla luce di queste affermazioni è interessante notare come, secondo l'Antitrust, le frodi accertate in Italia sono il 2,5% dei sinistri contro il 5% in Francia e addirittura il 10% nel Regno Unito. Delle due l'una: o in Italia le compagnie assicurative fanno cartello accordandosi per prezzi al rialzo, o hanno poca voglia di approfondire eventuali frodi.  

 

Perche-assicurazioni-italiane-costano-piu

 

Altro luogo comune da sfatare è sul prezzo delle Assicurazioni in Campania, si è sempre sostenuto che sia il più caro d'Europa per via dell'elevato numero degli incidenti. Bene, secondo L'istat in Campania nel 2012 si sono verificati 957d incidenti pari al 5,1% del totale nazionale. E allora perchè questi prezzi cosi alti??? 

 

Read 1386 times Last modified on Friday, 15 November 2013 17:03

NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it. Learn more

I understand

Ti interesserà pure