Jaguar F-Type R Coupé rappresenta una supercar molto bella e davvero velocissima, capace di stupire non solo per i suoi 550 CV e per il suo motore 5.0 V8 supercharged, ma anche per il fatto di vederla caricata con due biciclette da corsa. Non parliamo, infatti, di un portabiciclette opzionale che un cliente può acquistare, ma di un esemplare del tutto unico che è stato trasformato per fare da auto d'appoggio al Team Sky nel corso del Tour de France 2014. La Casa ha subito rivelato che questa vettura non sarà messa in produzione, ma servirà solo per fare da ammiraglia nella 20esima tappa del Tour, la del 26 luglio prossimo da Bergerac a Périgueux.
 
La personalizzazione di questa Jaguar F-Type R Coupé ha avuto luogo nel reparto Jaguar Land Rover Special Vehicle Operations. La F-Type è stata allestita con uno speciale sistema portabiciclette in fibra di carbonio, tale da oscurare il lunotto posteriore e sostenere due bici Pinarello Bolide TT in modo da assistere la squadra britannica nel corso della crono. Il bagagliaio posteriore ospita anche delle batterie supplementari che sostengono il funzionamento di radio di bordo, TV, microfoni, amplificatori e altoparlanti in modo da consentire le comunicazioni tra il direttore sportivo e i ciclisti in gara.

Può sicuramente essere definita una hypercar da sogno, un'auto sportiva da guidare egregiamente in un circuito. Parliamo della concept di McLaren  P1 GTR, la nuova versione pronto pista della hypercar di Woking. Ecco così un mostro da ben 1.000 cavalli di potenza che è destinato a pochi milionari che sognano di scendere però in pista. La P1, infatti, che raccoglie nella sigla “GTR” l’eredità della McLaren F1 GTR del 1995, non correrà in alcun campionato, né circolerà in strada.

Tuttavia potrà essere portata in pista per godere delle sue prestazioni. La concept, sviluppata dal comparto McLaren Special Operations sarà ordinabile dal 2015 spinta dal motore V8 3.8 litri Twin-Turbo abbinato ad un motore elettrico. L’aerodinamica è stata ottimizzata poi con delle appendici specifiche ed un treno di gomme rigorosamente slick. Se proprio avete intenzione di acquistare tale gioiello, sappiate che dovete essere pronti a spendere almeno 2milioni e mezzo di euro, portandosi però a casa anche un programma di allenamento ufficiale McLaren che prevede delle sessioni di guida virtuali in simulatore, ma anche reali negli autodromi più belli del mondo.

Sebbene l'aspetto sia molto simile a quello di un aereo da caccia pronto a decollare a causa delle sue esagerate prese d'aria e degli alettoni in posizione di volo, guardandola bene possiamo vedere che si tratta di una concept car rappresentante l'evoluzione stilistica de LaFerrari come l'ha immaginata il designer indipendente Adriano Raeli chiamandola F80 Concept. Parliamo di un progetto non ufficiale, ma di un'auto stradale dalle prestazioni esagerate che ha già un compratore virtuale: Nick Mason, batterista dei Pink Floyd e collezionista di Ferrari.

Sotto il cofano della F80 Concept tuonerebbe un motore V8 twin-turbo da ben 900 CV e supportato da un KERS capace di aggiungere ben 300 cavalli. Lo scatto da 0 a 100 km/h dovrebbe pertanto avvenire in meno di due secondi e la velocità massima si attesterebbe sui 500 km/h. Il tutto per soli 800 kg di peso. 

Quano la Renault ha messo a punto la Sport R.S. 01, che è stata presentata al Salone di Mosca, non ha certo puntato l'attenzione solo sulle prestazioni, ma anche sul design. Questa è la ragione per cui è stato chiamato Laurens van den Acker che con il suo team, seguendo le esigenze aerodinamiche della vettura, ha comunque realizzato una nuova carrozzeria e, alle prese d'aria molto spigolose, ha affiancato dei gruppi ottici davvero molto sottili che hanno l'aspetto di linee. In questo modo la Sport R.S. 01 è immediatamente riconoscibile. Per quanto riguarda il lato tecnico, invece, abbiamo una scocca in carbonio da appena 1100 kg e propulsore capace di erogare la potenza di 500 CV.
 
 
La velocità massima supera i 300 km/h, mentre il primo test riguardante le prestazioni avrà luogo nel nuovo campionato Renault Sport Trophy, che rappresenta un vero e proprio trampolino di lancio verso i campionati professionali di GT e di resistenza. “Potremmo dire che è un connubio tra la bellezza di Renault DeZir e le prestazioni di Formula Renault 3.5!”, ha riferito Patrice Ratti, Direttore generale di Renault Sport Technologies.
Un frizzante color arancione e una mappa interna della città di Mosca sono due delle caratteristiche principali di Opel Mokka "Moscow Edition", che si appresta a fare il suo debutto proprio al Salone di Mosca. GM ringrazia così 9.000 automobilisti russi che hanno acquistato altrettanti esemplari delle 72.000 Mokka vendute in Europa nei primi 6 mesi del 2014. Ciò sta dunque a significare che in Russia Opel è sinonimo di Mokka e per i moscoviti l’identificazione fra il SUV crossover compatto e la Casa del Fulmine è praticamente totale. Questo esemplare di cui vi parliamo, la Opel Mokka "Moscow Edition", viene intesa come concept car celebrativa ed utilizza il colore arancio che viene poi riportato  anche nelle razze dei cerchi in lega.
 
La piccola crossover sfoggia poi delle protezioni in plastica di colore blu scuro su paraurti, sottoporta e passaruota. Altri elementi come il cofano, il tetto, il portellone e gli interni presentano impressa la mappa stilizzata della città di Mosca o quello dell’anello più interno e antico costruito attorno alla "Città Bianca". 
 
La finitura topografica si estende poi fino al rivestimento interno del padiglione, che è stato realizzato in Alcantara e viene abbinato ad altre finiture molto pregiate.

script payclick

NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it. Learn more

I understand