Error
  • JUser: :_load: Unable to load user with ID: 44

Ferrari 250 GTO del 1962, rinasce dopo l'incidente

Rate this item
(0 votes)
Wednesday, December 17, 2014 0:00

Un brutto incidente l’ha tenuta lontana dalla strada per due anni. Era stata distrutta quasi del tutto, esteticamente, in Francia mentre si recava ad un Festival-Raduno di quattro giorni. Parliamo della fantastica Ferrari 250 GTO del 1962 che ora rinasce, dopo che due anni fa, per fortuna, non aveva subito gravi danni alla meccanica. Il suo proprietario, il collezionista statunitenseChristopher Cox, la inviò subito in Italia, a Maranello, dove ha subito un lungo trattamento che l’ha riportata a nuovo. Il numero di telaio è 3445GT, mentre i colori della carrozzeria non sono quelli che aveva nel 1962, ma quelli che adottò quando fu posseduta dal pilota svedese Ulf Norinder. Il giallo e l’azzurro richiamano non a caso la bandiera della Svezia. La vettura è stata prodotta nell’aprile del 1962 e all'epoca veniva venduta a 17 milioni di lire.

Cox la comprò nel 2005 per25 milioni di euro. Una cifra a dir poco stellare, sebbene non sia questa la Ferrari 250 GTO più costosa del mondo. In prima posizione c'è quella con numero di telaio 3851 GT che ad agosto è stata battuta all’asta da Bonhams, al Quail Lodge di Monterey, per 38,115 milioni di dollari(28,44 milioni di euro).

Read 1093 times

NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it. Learn more

I understand

Ti interesserà pure