Error
  • JUser: :_load: Unable to load user with ID: 44

Compagnie assicurative fantasma, un fenomeno che non si placa

Rate this item
(0 votes)
Wednesday, March 19, 2014 0:00

Non accenna minimamente a placarsi il fenomeno delle compagnie assicurative fantasma. Parliamo di Rca che sono architettate in modo da attirare coloro che vogliono spendere il meno possibile con delle assicurazioni completamente fasulle, soprattutto nel Sud Italia. Un recente esempio ci è stato offerto dalla Globins Ltd, società di ntermediazione di marketing tra compagnie di assicurazioni e riassicurazioni. Essa non rientra in quelle imprese che sono autorizzate o abilitate all'esercizio dell'attività assicurativa sul suolo della repubblica italiana. 

 
La stipula eventuale di polizze Rca recanti tale intestazione comporta per coloro che hanno contratto la totale insussistenza della copertura assicurativa. Gli intermediari invece svolgono un'attività non consentita dalla legge in materia. In caso di sinistro, oltre alla multa, l'Assicurazione del danneggiato avrà diritto all’intero risarcimento. In caso di lesioni fisiche importanti parliamo di centinaia di migliaia di euro.
.
 L’Ivass (Istituto che vigila sulle Assicurazioni) evidenzia poi che sulla polizza sono riportati i dati del seguente intermediario: “Broker Service Italia R. Giuffrida Nasonte”, il quale non risulta iscritto nel Registro unico degli intermediari assicurativi italiani né di quelli dell’Unione europea. 

L’Ivass, in precedenza, aveva reso nota la commercializzazione di una polizza intestata alla società L’Equite Iard, non abilitata all’esercizio dell’attività assicurativa in Italia. Essa non va confusa però con quella di “L’Equite Assurances”, avente sede in Francia, e abilitata all’esercizio dell’attività assicurativa in regime di libera prestazione di servizi in Italia, sebbene non nel ramo delle assicurazioni. Sembra che i truffatori, infatti, vogliano sfruttare l’assonanza dei nomi fra la Compagnia fantasma e un’Assicurazione reale.
 
Prima della stipulazione dei contratti, l'istituto di vigilanza raccomanda di verificare, prima della sottoscrizione dei contratti, che essi siano emessi da imprese autorizzate allo svolgimento dell’attività assicurativa, grazie alla consultazione sul sito ivass.it, degli elenchi delle imprese italiane ed estere che sono ammesse ad operare in Italia.
 
I consumatori, inoltre, possono chiedere informazioni e chiarimenti al numero verde Ivass all'800 486661 dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 13.30. 
Read 954 times Last modified on Tuesday, 18 March 2014 16:24

NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it. Learn more

I understand

Ti interesserà pure