Error
  • JUser: :_load: Unable to load user with ID: 45

Non ci andò leggero il noto e autorevole magazine tedesco Automobilwoche quando, nel 2010, decretò l’Opel Astra come “flop dell’anno”, soprattutto a causa del mancato raggiungimento dell’obiettivo dichiarato dalla casa di Russelsheim, cioè contrastare le vendite della storica rivale, la Volkswagen Golf. Eppure, proprio da questo poco ambito premio è partita la lenta risalita della compatta di casa Opel.

 

LA RISALITA DAL FONDO CLASSIFICA

 

Già, perché i dati di vendita degli anni successivi hanno segnalato una netta inversione di tendenza: già a fine 2013 l’Opel Astra era riuscita a entrare nella top ten delle auto più vendute in Europa, con quasi 200mila esemplari immatricolati nel vecchio continente. E anche se la Golf resta in cima a questa classifica, che guida saldamente, la nuova generazione di casa Opel si è tolta di dosso l’alone del “fallimento”.

 

CAMBIO DI MARCIA

 

Prestazioni elevate, massima fluidità ed elevata efficienza: sono queste le chiavi del successo della nuova Opel Astra, definita da “Auto motor und sport” (rivista specializzata del settore) come “la vettura compatta tedesca più affidabile”. Il flop è alle spalle, insomma, grazie alle nuove combinazioni di motore (diesel 1.6 CDTI, già a norma Euro 6, o turbo benzina 1.6 ECOTEC, oltre al modello alimentato a Gpl), ma anche al sistema di infotainment IntelliLink, dalla tecnologia ultramoderna.

 

ATTENZIONE AL PESCE D’APRILE

 

Per consolidare questi dati positivi, alla Opel hanno pensato bene di sfruttare l’attesa per il Mondiale di calcio in Brasile proponendo un modello di Astra decisamente “carioca”, con a bandiera del Brasile sul tettuccio e tappetini verdi interni. La notizia ha fatto il giro del web, finendo anche su siti come Tgcom 24, salvo poi accorgersi che si trattava di un divertente pesce d’aprile. Per scoprire invece le vere offerte e i vari modelli di Astra disponibili, non resta che collegarsi al sito ufficiale della casa tedesca o navigare su portali affidabili come Automobile.it, a scanso di brutte sorprese.

 

Read more

Hankook, i pneumatici per il 2014

Sunday, March 09, 2014 23:03
in Ricambi

Quella di Hankook Tire è una storia particolarmente fitta di eventi, di evoluzioni e di innovazioni continue: tutti elementi che, col passare degli anni, hanno reso questo marchio uno dei più autorevoli al mondo nell'ambito del pneumatico. Nata nel '41 come primo produttore di pneumatici in Corea, nei decenni a venire Hankook ha saputo ampliare il suo raggio di influenza aprendo sedi negli Stati Uniti, in Cina e in Europa. Un processo di espansione che è stato reso possibile da un catalogo di prodotti sempre più al passo coi tempi, capace di rispondere alle esigenze di tenuta e sicurezza stradale tanto richieste dai comuni automobilisti.

 

I Pneumatici Hankook integrano quattro valori fondanti, gli stessi che si ripercuotono sulle scelte aziendali e sulla qualità delle sue gomme. A partire dalle prestazioni, rese sempre più forti da una tecnologia di ultima generazione che aumenta la stabilità alla guida, permette una buona maneggevolezza e garantisce una maggiore durata del pneumatico. Secondo fattore determinante è dato dalla sicurezza, a tutti gli effetti eletto come uno dei punti chiave di una buona gomma: su questo fronte Hankook assicura un perfetto mantenimento dell'integrità, del disegno e della composizione di ogni suo prodotto, così da rendere la guida più sicura che mai anche su fondi bagnati o particolarmente insidiosi.

 

Il comfort e l'ambiente, infine, sono i due ultimi punti di forza dei pneumatici Hankook: se il primo vuol togliere di mezzo ogni forma di stress, permettendo all'automobilista di mettersi alla guida senza dover sopportare il peso del rumore e di vibrazioni varie; il rispetto dell'ambiente fa invece sì che le tecnologie ecologiche incorporate riducano al minimo l'impatto del pneumatico sull'ambiente circostante.

 

Ma scendiamo nel dettaglio analizzando quelli che sono i prodotti Hankook Tire di maggior pregio, o quantomeno quelli eletti come tra i più importanti dell'anno appena inaugurato. Su questo fronte ci troviamo dinanzi a Winter i*cept RS, un pneumatico per auto studiato appositamente per adattarsi ai climi temperati dell'Europa centrale ed occidentale. Questa gomma va incontro alle esigenze dei proprietari di utilitarie cittadine e di berline compatte, dei monovolumi fino a quelli delle station wagon.

 

I suoi elementi di forza trovano concretezza in una maggiore trazione, resa possibile da una particolare disposizione delle tacche, e da un battistrada più ampio che contribuisce ad una migliore aderenza sull'asfalto (anche su strade ghiacciate e innevate!). Le tacche in 3D, poi, non fanno che aumentare le performance di tenuta e di frenata facendo di Winter i*cept RS un pneumatico estremamente sicuro!

 

Una soluzione più improntata alla stagione estiva è invece data da S1 evo 2, una gomma la cui caratteristica predominante è quella di sapersi comportare in maniera egregia tanto su asfalto asciutto quanto su fondo bagnato. Tutto merito della sua particolare conformazione che oltre a renderla performante su qualsiasi tipologia di strada, la aiuta in una capacità di sterzata molto precisa e in un comfort di indubbia portata.


Le prestazioni di S1 evo 2 vanno a braccetto con la sua natura eco friendly: i materiali che ne compongono ogni sua minima parte sono stati appositamente studiati per limitare al minimo l'impatto ambientale. E per finire Kinergy Eco, questo sì vero e proprio esempio di pneumatico amico dell'ambiente e dei valori fondanti di un'ecologia sana. Il suo elemento di forza è per lo più dato dalla capacità di risparmiare carburante, sviluppata combinando nano particelle di silice e particolari tecnologie di miscelazione. Due fattori che contribuiscono a migliorare l'efficienza energetica di questo pneumatico auto, oltre che ad aumentare considerevolmente le prestazioni di frenata su fondi bagnati.

 

 

 

 

 

Read more

script payclick

NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it. Learn more

I understand