A 15 anni dalla nascita di FGTR, il modello simbolo del brand che si ispira ai caschi di coloro che guidano gli elicotteri, MOMODESIGN, ci presenta quella che rappresenta una vera e propria evoluzione, sia in termini estetici che di prestazioni. La vite supporto visiera si presenta stavolta con il logo nella nuova versione in acciaio spazzolato e nero opaco, con le guancette che sono state invece del tutto ristilizzate per mezzo di un design più aerodinamico. Un nuovo visierino solare è stato poi studiato con un'ulteriore protezione da sole e vento. L'intero corpo della calotta è invece stato rifinito a mano con filo di Kevlar, come nella migliore tradizione italiana.

L'interno è stato invece del tutto ridisegnato per una più confortevole calzata.

Bridgestone Blizzak LM001

on December 18, 2014

Bridgestone ha deciso di arricchire la sua linea di pneumatici invernali con il lancio delle Blizzak LM001, ovvero delle speciali ruote realizzate utilizzando le più avanzate tecnologie e che sono dotate di unaspeciale mescolae di unbattistrada a lamelle, che sono capaci di regalare resistenza ed un'elevata sicurezza qualora si percorrano tracciati bagnati, innevati o ghiacciati.

Questi pneumatici sono stati sviluppati sulla pista di collaudo Bridgestone, che si trova nel nord della Svezia e risultano pertanto ideali anche nelle più difficili condizioni invernali, sebbene offrano anche delle elevate performance pure sull'asfalto asciutto, assicurando ai passeggeri un comfort elevato senza però dimenticare di ottimizzare le prestazioni della vettura su cui sono montati.

Ancora sono in grado di massimizzare le prestazioni dell'auto proponendo sia un miglior comfort di marcia grazie alla bassa rumorosità di rotolamento, senza però dimenticare delle ottime doti di tenuta sia su strada asciutta, che su asfalto bagnato, in modo da fare una buona presaanche in caso di neve per mezzo di una migliore compressione delle neve stessa. Le giunzioni arrotondate degli spigoli dei tasselli permettono unimmediato drenaggio dell'acqua sullo pneumatico quando si percorrono le strade bagnate o piene di fango e neve sciolta, per garantire la massima sicurezza.

Prezzi davvero alle stelle per gli accessori auto. Si va dai 340 euro spesi per i due fanali della Panda, ai 3.200 euro di quelli dell'Audi A3 o della Hyundai iX35. Si passa per i 2.400 della Peugeot 208, Land Rover Evoque o Citroen C4. Il punto più alto lo tocca la Mercedes Classe S coupé, i cui proiettori Intelligent Light System LED assistente vista notturna con Cristalli Swarovski costano ben 6.000 euro. In alcuni asi estremi, dunque, il prezzo degli accessori può anche arrivare a costare il 20% del valore complessivo dell'auto. Dat-Italia (società specializzata nelle valutazioni dei veicoli usati e calcolo dei costi di riparazione) ha elaborato l'elenco completo del 'caro-fanali' dividendolo in tre tabelle (una per le supercar, una per le 50 auto più vendute in Italia e una per le Top Ten). 

Antonio Coppola, direttore generale di Dat Italia, ha dichiarato:

"Le case automobilistiche si sforzano sempre più di introdurre innovazione e nuove tecnologie nei veicoli per migliorarne le prestazioni, renderli più sicuri, confortevoli e anche più economici. Talvolta però gli investimenti di ricerca e sviluppo sono rivolti a seguire le esigenze di mercato e le mode che non sempre vanno nella direzione di una migliore efficienza economica per chi acquista l'auto''.

Page 2 of 2

script payclick

NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it. Learn more

I understand