Se il presidente russo Vladimir Putin è sulle pagine di tutti i giornali per il fatto di aver detto di aver ritirato le truppe dalla frontiera ucraina mentre la Nato smentisce, quel che in questa sede vogliamo dirvi riguarda invece la nuova limousine del presidente. Parliamo di una vettura a dir poco eccezionale alla quale stanno lavorando diversi costruttori e che, al momento, rappresenta un prototipo blindatissimo che dovrebbe avere degli elementi di Bentley e Rolls-Royce, come dimostra la linea degli esterni, suggerendo anche degli interni decisamente molto lussuosi. Il motore sarà firmato Porsche ed anch'esso molto potente, dato anche il peso del veicolo.

 
Si ritiene che il risultato finale sarà simile alla limousine di Barack Obama, le cui dotazioni di sicurezza sono segrete per motivi di privacy. Tuttavia, la limousine non è l'unica auto per cui Putin avrebbe speso circa 300 milioni di euro di denaro pubblico. Il progetto in questione si chiama Cortege e coinvolge diversi costruttori di auto che avranno anche il compito di produrre altri mezzi, tra cui un van e un SUV. In ogni caso l'arrivo su strada della limousine è atteso per marzo 2016.
 

Se avete a disposizione una somma di 24mila euro, a partire dal prossimo 15 novembre potrà portarsi a casa una splendida ammiraglia Lincoln Continental Concept che è stata costruita in un unico esemplare nel 2002 dalla Ford, nell'ambito di un programma da 5,2 miliardi di dollari e mai entrata in produzione. Una cifra più che accessibile se si pensa che il motore V12 è capace di sviluppare ben 400 Cv e l'abitacolo presenta ben quattro poltrone singole, bar nella zona posteriore dell'abitacolo, laptop a disposizione dei passeggeri, bagagliaio con doppia apertura e valigie su misura in alluminio, senza contare tante altre particolarità. 

 La Lincoln Continental Concept faceva parte di una serie di proposte che il brand di lusso del Gruppo Ford aveva presentato all'inizio dello scorso decennio, nell'ambito di un programma molto costoso di rilancio della marca che era inserita, assieme ad Aston Martin, Volvo e Jaguar Land Rover, nel Premier Automotive Group (PAG) in quello che era un megaprogetto che però è stato smantellato a partire dal 2006 e sciolto nel 2008. 

In occasione del 44esimo Salone di Tokyo è stata presentata la concept car Subaru Impreza. Scopriamo insieme le sue caratteristiche. La vettura ha dimensioni di segmento C.

Inoltre, il frontale, il laterale e il posteriore dell'automobile si armonizzano perfettamente nel design “Dynamic & Solid”. L'auto è a cinque porte. Il colore esterno argento richiama il metallo vivo. L'automobile, inoltre, ha una forma larga e bassa, dal tratto sportivo. Le caratteristiche linee laterali si estendono dal parafango anteriore fino alle porte anteriori e posteriori verso il retro sia sulla linea di cintura che nella parte inferiore conferendo dinamicità alla superficie del corpo. 

Infine, la silhouette stretta della carrozzeria aumenta il tratto sportive di questa vettura, mentre le luci posteriori hanno lo stesso design dei fari anteriori e sono inglobati nei massicci parafanghi posteriori.

Il Salone di Ginevra 2014 ha rappresentato per Skoda un momento davvero importante. Parliamo oggi della concept Vision C che rappresenta la base ideale sulla quale verranno poi sviluppate altre vetture. Grazie alle sue forme slanciate e ad un design decisamente minimalista, la nuova Skoda assesta la sua fisionomia su quella di una coupé cinque porte. L'estetica della Vision C si presenta davvero ben curata e con una carrozzeria che ben si unisce ad un abitacolo comodo ed elegante. 
 
 La carrozzeria si presenta ben definita con un frontale che utilizza un'ampia calandra a lamelle verticali e completamente cromata, presentando finiture all'interno. La griglia nera è accompagnata dai fari fendinebbia triangolari. I gruppi ottici sono sagomati sulla zona laterale e si stringono verso la calandra. Il cofano-motore presenta delle nervature che creano una specie di punta, dove poi si trova lo stemma Skoda. La linea del tetto scende dolcemente verso il posteriore, mentre per quanto riguarda le ruote sono stati utilizzati cerchi in lega da 19 pollici scuri con finitura diamantata. 
 
Per quanto riguarda gli interni a dominare è il bianco che tinge l'ambiente interno della Skoda Vision C, di contrasto con la carrozzeria verde utilizzato per creare dei contrasti sulle cuciture dei rivestimenti. I sedili utilizzano invece anche il grigio scuro per coprire le zone laterali. Al centro della plancia si trova anche un ampio schermo che controlla il sistema di infotainment e la navigazione satellitare, mentre in basso troviamo i comandi del climatizzatore e la leva del cambio. La Skoda Vision C ospita 4 passeggeri e i sedili posteriori possono avvalersi anche di uno schermo a comparsa. Il bagagliaio è molto spazioso e la capacità di carico aumenta grazie ad alcuni vani con serratura
 
Passando al motore, la Concept utilizza un propulsore quattro cilindri turbo di derivazione Volkswagen. Parliamo del motore TSI 1.4 litri da 110 CV, con doppia alimentazione benzina e metano. La Vision C vanta un Cx pari ad appena 0,26 che la rende davvero efficiente a livello aerodinamico. Le emissioni sono ridotte e raggiungono 91 g/Km di CO2 ed un consumo di metano pari a 3,4 Kg/100 Km. La velocità massima è di 214km/h.
 
Al Salone di Ginevra, la coreana SsangYong ha mostrato al pubblico un prototipo davvero particolare. Parliamo della concept XLV che si mostra come un SUV compatto che unisce la praticità di una monovolume all’efficienza di un’ auto ibrida. Ben 7 sono i passeggeri che la vettura riesce ad ospitare, ognuno in un singolo sedile. L'aspetto della vettura appare decisamente aggressivo grazie alle muscolose forme della carrozzeria. Il frontale presenta una calandra decisamente stretta, mentre la linea del tetto è inclinata verso il posteriore e tende a mascherare quelle che sono le dimensioni interne della vettura. A Ginevra è stata mostrata una vettura con verniciatura grigia in contrasto con il nero che copre parte del frontale, il tetto, i montanti laterali e le protezioni sottoscocca.
 
L’abitacolo della concept XLV si presenta molto moderno, con la console centrale che utilizza uno schermo piuttosto ampio per gestire le diverse funzioni di intrattenimento. Inoltre è collegato al climatizzatore e alla leva del cambio. Le finiture degli interni puntano sulla luminosità degli inserti arancioni, sebbene il vero punto di forza della vettura sia l’ampio spazio interno, grazie ai 7 sediolini nella configurazione 2+2+2+1. Tutti i sedili sono rivestiti con tessuti pregiati. 
 
Il sistema ibrido spinge la vettura verso un'unità termica diesel 1.6 litri, che si abbina ad un propulsore elettrico da 10 kW. La batteria è a ioni di litio da 500 Wh, che promette delle ottime prestazioni ed una riduzione di emissioni rispetto a quelle bride attualmente in circolazione di circa il 10%. L’elettronica di bordo del SUV è gestita dal sistema di comunicazione 3S-Cube, che si avvale dello Smart Link che riesce a far lavorare insieme il cruise control automatico con l’assistenza al cambio di corsia e la frenata di emergenza. Presenti poi anche il Safe Way che aiuta il conducente a scegliere uno stile di guida più adatto al guidatore e lo Special Sense che riesce a modificare il quadro strumenti in base a diverse configurazioni.
 
Ecco le foto della nuova concept:
 
Page 1 of 4

script payclick

NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it. Learn more

I understand