Il suo nome è “girlitude” (girl + attitude). Parliamo del nuovo blog che Peugeot  ha deciso di dedicare alle donne da sempre parte molto numerosa della sua clientela. Il blog si occupa dei trend internazionali sul fronte del benessere, del cibo, della cosmesi ed è animato dalla trendwatcher Giulia che, attraverso l'esplorazione di negozi ristoranti, spazi pubblici e altri luoghi, è riuscita a fornire una mappa delle città in cui le tendenze effettivamente nascono, attraverso dei viaggi fatti da Parigi a New York, passando per Londra o Pechino.

Partito in sordina, ben presto il blog ha raggiunto circa 5mila visite al mese e, grazie al passaparola dei social network, ha triplicato gli accessi tanto da evolvere poi in un vero e proprio blogazine. 

Girlitude.it diventa così un contenitore “guidato dalle donne”, che riesce ad unire la freschezza di un blog alla qualità dei contenuti di un magazine in modo da restituire con curiosità, ma anche leggerezza, la ricchezza del mondo femminile. Grazie poi all'introduzione del voto emotion, ogni utente potrà esprimere il proprio gradimento e l'interesse verso ciò che è stato appena letto. 
 
 Il debutto del Team Peugeot-Hansen, in occasione della prima manche del Campionato del Mondo di Rallycross che ha avuto luogo a Montalegre in Portogallo, è stato decisamente positivo. Sebbene non abbia conquistato la finale, il team ha realizzato delle ottime prestazione acquistando punti notevoli nelle classifiche iridate. Come ha dichiarato il boss Kenneth Hansen:

Abbiamo avuto così poco tempo a disposizione per realizzare questo progetto che il fatto di essere qui è già di per sé una vittoria. Sono molto soddisfatto delle macchine e dei piloti. Gli insegnamenti che possiamo trarre da questo week-end sono estremamente incoraggianti”.

Timur Timerzyanov ha invece asserito:

“Con la Peugeot 208 T16 WRX è certamente di ottimo livello. La semifinale è stata deludente. Ho cercato di mantenermi in una traiettoria ideale, ma non è stata la stessa scelta fatta dagli altri piloti. Speravo di fare di più ma nel complesso è stato un weekend molto positivo per noi”.

Ancora Timmy Hansen:

E’ stato un fine settimana eccellente per tutta la squadra. Il telaio dell’auto è ottimo e questo mi consente  di guidare come voglio. Ora sono molto motivato per affrontare il resto della stagione. Dopo un lungo inverno è bello avere potuto partecipare a una gara e realizzato queste prestazioni”.

La prossima tappa del Campionato del Mondo di Rallycross avrà luogo Lydden Hill, in Inghilterra, il prossimo 25 maggio.

Al momento, la classifica del Campionato del Mondo FIA WRX è la seguente:

1. P. Solberg, 29 punti; 

2. R. Nitiss, 24 punti; 

3. T. Heikkinen, 21 punti ; 

4. A. Bakkerud, 20 punti; 

5. T. Timerzyanov, 19 punti; 

6. A. Marklund, 18 punti; 

7. T. Hansen, 14 punti.

 

Le ibride saranno le auto del futuro, un futuro non immediato forse, ma la ricerca delle Case automobilistiche per mettere in commercio sempre più modelli di vetture "pulite" e rispettose dell'ambiente è divenuta quasi frenetica e a ogni salone motoristico fanno la loro comparsa delle concept car destinate a sbarcare sul mercato dopo alcune opportune modifiche.
I primi a prendere in considerazione l'dea di un mezzo ibrido furono i giapponesi della Toyota creando la Prius e furono guardati con diffidenza e un pizzico di ilarità, ma ora i tempi sono cambiati e tutti i fabbricanti del settore sono consapevoli che il pubblico non desidera solo vetture potenti, ma anche ecologiche. E così anche Peugeot si è apprestata a mettere a punto alcune ibride di tutto rispetto: la sportivissima Onyx (al Salone di Parigi del settembre 2012), la cui realizzazione non è così immediata e la 208 Hybrid FE, dove Fe sta per Fun & Efficient e che invece è destinata a divenire presto un modello costruito in serie.

La 208 FE ha fatto la sua prima apparizione pubblica al Salone di Ginevra nel mese di marzo ancora al livello di concept, ma ha destato grande curiosità perché si tratta di una piccola vettura e dunque capace di attirare l'interesse dei molti che scelgono questo segmento.
L'auto è frutto di un progetto che Peugeot ha sviluppato in collaborazione con Total e già il nome Fun & Efficient fa intuire che chi si troverà al volante avrà a che fare con una guida che si promette divertente con un'auto leggera e scattante, ma che in fatto di consumi si dimostra estremamente parsimoniosa.
Leggera lo è senza dubbio, visto che il suo peso è inferiore di circa 200 chilogrammi rispetto alla versione normale. Per ottenere tale risultato si è fatto ricorso a materiali compositi e al policarbonato e questa nuova 208 riesce a mantenersi al di sotto della tonnellata.
Nel cofano della FE troviamo lo stesso motore del modello di serie, un 1.0 a benzina con tre cilindri che sviluppa 68 cavalli, ma ad esso è accoppiato anche il motore elettrico, un 30 cv. alimentato a batterie. La potenza sviluppata globalmente da questa ibrida sarà dunque di poco inferiore ai 100 cv.
Per quel che riguarda le emissioni da CO2, anche queste sono quasi da record: solo 49 grammi per chilometro.

 

peugeot-208-hybrid-fe-fun-efficient


Per ottenere maggiore efficienza si è agito anche sull'aerodinamica ridisegnando il paraurti e le prese d'aria, prevedendo dei cerchi specifici in grado di ridurre i consumi e scegliendo degli pneumatici a bassa resistenza. Inoltre è stata rivista anche la zona sotto scocca per facilitare il passaggio dei flussi d'aria. Tanta ricerca consente alla 208 Hybrid di rimanere poco al di sotto dei 200 km/h e di passare da 0 a 100 in soli 8 secondi.

Quella presentata a Ginevra è solo una concept, ma nel prossimo settembre vedremo probabilmente una nuova versione della Peugeot 208 Hybrid FE al Salone di Francoforte, indubbiamente molto più vicina al modello che la Casa francese ha in mente di lanciare sul mercato a partire dal 2014.

 

Il mondo del Tuning è sempre pieno di novità, di accessori, di idee che permettono di personalizzare al massimo la propria auto. Grazie poi al recente decreto legge, risalente allo scorso 27 marzo, oggi il Tuning ha avuto molto più raggio di azione.
Nello specifico, il decreto legge, detto anche liberalizzazione del Tuning, concede la possibilità di cambiare cerchioni e ruote della nostra auto secondo un iter più semplice e leggero, il tutto senza mai dimenticare le norme della sicurezza stradale.
Ma in realtà sono diversi i nuovi prodotti nell’ambito Tuning che hanno visto la luce negli ultimi mesi. Andiamo ad analizzarne qualcuno.

Ad esempio, nell’ambito dell’assetto, e più precisamente delle sospensioni sportive, Ohlins ha messo sul mercato il nuovo kit Road & Track, dedicato nello specifico alle Golf, ma anche ad altre automobili Volkswagen, Skoda, Audi e Seat. Realizzati con la tecnologia DWF, che si basa su valvole a doppio flusso e sulla regolazione idraulica in precarico, gli ammortizzatori Road & Track garantiscono ottimi prestazioni, sia in tenuta di strada sia per quel che riguarda il comfort, garantendo un ottimo rapporto con la guida della vettura.

Sempre parlando di ammortizzatori e sempre rimanendo in casa Ohlins, il kit 36MDR-46DR è invece dedicato ai veicoli di casa Peugeot, essendo stato montato una Peugeot RCZ Arlen Ness, e si basa sulla tecnologia monotubo con separatore interno olio/gas. Il 36mDR-46DR monta un pistone da 46 mm sul retrotreno, 36 mm sull’avantreno. Il corpo filettato di queste sospensioni permette di regolare l’altezza della vettura e la regolazione del precarico molla. Al tempo stesso la taratura del sistema idraulico in compressione ed estensione consente di regolare le risposte dell’ammortizzatore su qualsiasi tipo di strada, a seconda delle nostre esigenze e dei nostri gusti. Il prezzo si aggira su cinquemila euro iva inclusa.

Per quel che riguarda, invece, il lato carrozzeria, tra le ultime novità un piccolo accessorio sta accogliendo molti consensi, e ci riferiamo alla pistola ad aria calda Wrap Gun della SD Distribuzione. Questa piccola apparecchiatura è l’ideale sia per installare, sia per rimuovere, pellicole di vetro, pellicole adesive, wrap, ecc. Con due impostazioni di temperatura, garantisce ottimi risultati in tempi molto ridotti. Il cavo, lungo oltre due metri, garantisce una facile abilità di manovra. Ma quello che stupisce più di tutto è il prezzo, che non supera i venti euro iva inclusa.

A proposito del wrapping, la Apa, azienda importantissima nel settore delle decorazioni auto, ha ottenuto risultati notevoli con i suoi nuovi adesivi dall’effetto Cromo. Le pellicole APA sono appositamente studiate per decorare sia superfici piane sia superfici ondulate, con sagome particolari e rifiniture cromate. Garantiscono un ottima adesione grazie alla tecnologia Air Free FTX System, che con degli appositi micro canali fa uscire l’aria, permettendo un’adesione perfetta, con risultati migliori rispetto alla classica verniciatura.

 

Led-Knight-riderz

Per quello che riguarda l’illuminazione a led, poi, tra le nuove uscite segnaliamo Rider Nightz, i led creati appositamente per dare alla nostra auto un aspetto da Knight Rider. Essendo impermeabile, questo prootto può anche essere montato all’esterno dell’auto. Aderisce alla carrozzeria grazie all’adesivo 3M, che garantisce un fissaggio sicuro, ed ha un’installazione tanto facile quanto universale. Oltre ad essere utilizzato come terzo stop, i led Rider Nightz possono essere montati sotto lo spoiler anteriore, come luce scanner da collegare all’antifurto, sotto i sedili, abbinato all’impiano stereo nel baule, ecc. Il prezzo oscilla tra i dieci e i venti euro a led, rispettivamente per le misure da 10 cm di lunghezza fino a 40 cm.

Infine, nell’ambito delle ruote, l’azienda Mak lancia sul mercato un nuovo modello della gamma Mandrus. Il cerchio si chiama Rotec, e può essere montato su qualsiasi auto Mercedes, sia da punto di vista della struttura, sia nell’ambito estetico. Le versioni disponibili sono tre: brillante Chrome, trendy Matte Black, e classica Silver, dalla superfice diamantata.

Insomma, per personalizzare la nostra auto non abbia che l'imbarazzo della scelta. Il consiglio è affidarsi sempre a marchi consolidati nel settore.

 

Ti interesserà pure: TUNING. 6 consigli per personalizzare la tua auto

 

Dopo averne annunciate le prime informazioni, ammettendo anche di presentarla al prossimo Salone di Pechino, in programma dal 20 al 29 aprile, Peugeot ci propone anche un video su quella che è la sua Exalt Concept, che deriva dalla concept Onyx del 2012, mostrando quelle che sono le linee future della Casa francese.

La parte posteriore della vettura è rivestita di Shark Skin, ovvero un tessuto che, grazie alla sua struttura dotata di granatura tecnica, migliora molto quelle che sono le caratteristiche aerodinamiche (SCx di 0,6), andando a ridurre anche i consumi.

Nell'abitacolo troviamo quello che è un inedito sistema di trattamento dell'aria, chiamato Pure Blue. Quando il veicolo è infatti vuoto, questo sistema purifica le superfici con la diffusione di battericidi e fungicidi. Quando la vettura invece si muove, un filtro attivo tratta l'area, prima dell'ingresso nell'abitacolo, eliminando quelli che sono i composti organici presenti e le particelle sottili. Spinta da unsistema ibrido plug-in, con motore 1.6 THP 270 e propulsore elettrico da 50 kW, genera una potenza complessiva di ben 340 cavalli.

 

Page 2 of 2

script payclick

NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it. Learn more

I understand