La Piaggio ha rinnovato se stessa e soprattutto quello che il suo celebre scooter a tre ruote. Il Centro Stile ha infatti cambiato ed evoluto quelle che sono le linee dell'MP3, sebbene un certo feeling venga comunque mantenuto con il modello che ha esordito nel 2006. In primis, visibili decisamente sono gli interventi sul frontale e sul posteriore in cui spicca la coda tronca, simile a quella del maxiscooter X10. Lo schema della sospensione anteriore a quadrilatero articolato è confermato, sebbene crescano di diametro le due ruote anteriori. 
 
La sella è stata ridisegnata, ma il sottosella è ora più capiente, tale da ospitare due caschi integrali. Il nuovo MP3 sarà disponibile nella cilindrata 500cc con un motore potente ed ecologico. Inoltre, sarà il primo tre ruote equipaggiato con sistema frenante anti bloccaggio ABS integrato dal controllo di trazione ASR (Acceleration Slip Regulation). Anche l'ABS rappresenta una novità. poiché  è il primo disponibile su un veicolo a 3 ruote. Esso debutterà a Parigi nel corso delle prossime settimane e, dato importante, essendo omologato come triciclo, potrà essere guidato con la normale patente per auto. 
 
 
 
La sicurezza sulle due ruote è sicuramente più che fondamentale. Questa è la ragione per cui fa un certo effetto sapere che dei caschi in vendita in Inghilterra sono stati sequestrati in quanto considerati pericolosi per coloro che li indossano. Tali caschi sono stati costruiti da alcune aziende cinesi senza rispettare gli standard internazionali e quindi dimostrandosi addirittura pericolosi in caso di caduta. Tali caschi sono prodotti dall'azienda Jiekai. Parliamo soprattutto dei modelli JK 100 e JK 1000, immediatamente ritirati dal mercato.
 
Agli acquirenti è stata anche imposta la restituzione dei caschi. I test hanno dimostrato un totale fallimento, ed inoltre hanno evidenziato anche che essi non sono affatto capaci di assorbire un minimo dell'energia dell'impatto causando gravi conseguenze fra le quali spicca lo strappo della cinghia senza sforzi e senza apertura della calotta.. Alcuni test hanno dimostrato che non solo falliscono nei vari test d'impatto, ma non sono capaci di assorbere un minimo dell'energia dell'impatto con gravi conseguenze fra cui strappo della cinghia senza troppo sforzo e apertura della calotta.

Peter Stonely dell'ente Trading Standards ha riferito: 
 
"Sono scioccato da questi risultati, hanno fallito in tutti i test e si sono distrutti con solo due impatti. Questo non solo non offre protezione in un incidente ma aumenta le possibilità di danni alla testa e al cervello, possono causare anche la morte. Chi lo mette può sentirsi sicuro ma questi oggetti non lo sono affatto, sono pericolosi".
 
 
 

script payclick

NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it. Learn more

I understand