L'anno è nuovo ma le cose non cambiano. Anche nel 2015, infatti, sono previsti aumenti delle tariffe autostradali. Accade così che, dopo i rincari del 2014, per una media del 3,9%superiore al tasso d’inflazione, le concessionarie hanno già presentato richieste di aumenti per il 2015 che arrivano fino al 9% del tratto Roma-Pescara. Partiamo di un costo superiore di 1,6 euro in più a partire dal 1°gennaio.

Le associazioni dei consumatori sono subito partite all'attacco delle società a cui è affidata la gestione dei tratti autostradali, definite “galline dalle uova d’oro che gestiscono monopoli naturali privatizzando gli utili e socializzando le predite”. Adusbef e Federconsumatori chiedono un vero e proprio congelamento delle tariffe nel 2015 in modo da alleviare invece le persone dalla crisi economica. Il Ministro Lupi ha dichiarato a La Stampa: “Il primo gennaio non ci saranno aumenti dei pedaggi autostradali superiori all’uno e mezzo per cento”.

Le vacanze sono arrivate e per la maggioranza degli italiani l'Automobile sarà il mezzo prescelto per spostarsi. 

Come ogni anno la società Autostrade elabora un grafico con le previsione di traffico sulle autostrade Italiane. Un modo per consigliare i giorni giusti per viaggiare

Quest'anno i giorni da evitare (se possibile) sono sabato 3 agosto, domenica 4 agosto, sabato 10 Agosto e sabato 17 agosto sono i giorni da bollino rosso, dove si concentrerà il maggior flusso di Automobili dirette verso le località di villeggiatura.

Questo nello specifico il grafico

 

Previsioni-Traffico-Autostrade

 

Per mattina si intede l'orario che va dalle 6 alle 14, per pomeriggio dalle 14 alle 22 e per notte dalle 22 alle 6 di mattina. 

Per quanto riguarda i mezzi pesanti la circolazione è vietata dalle nelle giornate di sabato (7-23) e domenica (7-24).

Buone Vacanze

 

script payclick

NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it. Learn more

I understand