Error
  • JUser: :_load: Unable to load user with ID: 44

Auto a noleggio, segnali incoraggianti nei primi mesi del 2014

Rate this item
(1 Vote)
Friday, May 09, 2014 0:00

Buone sembrano essere le notizie per il mercato delle flotte aziendali a noleggio e del rent-a-car. Nel 2013, e nei primi mesi del 2014, nonostante la crisi e gli aumenti dell'imposizione fiscale, vi è stata una crescita. In base a questi dati, l'ANIASA, l'Associazione Nazionale Industria dell’Autonoleggio e Servizi Automobilistici di Confindustria, propone il ripristino della normativa sulla fiscalità dell’auto aziendale, in modo da riportare la deducibilità dal 20% al 40%. Le stime elaborate, in caso di tale intervento, prevedono 2 possibili scenari. In primis 20.000 immatricolazioni in più per il solo settore del noleggio e, in ottica più positiva, l'immatricolazione di 47mila veicoli in generale. Tutti e due i casi produrrebbero un beneficio per l'Erario netto addizionale di 45 milioni e 107 milioni di euro (rispettivamente per i due casi sopracitati). 

 I dati relativi ai primi tre mesi del 2014 mostrano segnali incoraggianti: aumenta nuovamente il fatturato (+2,5%), mentre resta stabile la flotta circolante. Crescono le immatricolazioni dei veicoli +6.000 unità) che sostengono un mercato auto che ad aprile risulta ancora in difficoltà, raggiungendo il traguardo del 22,6% di incidenza sull’intero immatricolato, infatti su dieci auto nuove, due sono a noleggio.

I dati dei primi mesi del 2014 confermano anche quello che è l'andamento positivo del noleggio a breve termine con un giro d’affari in crescita dell’1,3% rispetto ai mesi rispettivi dello scorso anno e con indicatori positivi. Ciò accade soprattutto per i giorni di noleggio (+1,1%) e il numero di noleggi (+1,6%). Il giro d'affari è mantenuto a buoni livelli soprattutto grazie ai noleggi registrati presso i desk aeroportuali che vanno a compensare il leggero calo subito dal business nei centri cittadini. Le immatricolazioni ricevono un buon  +14%, crescendo di ben 3.300 unità.
 
 
Read 956 times

NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it. Learn more

I understand

Ti interesserà pure