Bollo auto 2015, come e quando pagarlo: novità anche per le auto storiche

Rate this item
(0 votes)
Thursday, January 22, 2015 12:15

La legge di stabilità ha previsto una serie di cambiamenti per quel che concerne il bollo auto 2015: aumenti e modifiche per quel che concerne i benefici dei quali hanno potuto fruire i possessori di automobili con meno di 30 anni. 

 

Il pagamento del bollo auto potrà essere effettuato entro il 31 gennaio 2015 per chi aveva la scadenza a dicembre 2014: saranno diverse, infatti, le regioni che concederanno una proroga per regolarizzare i pagamenti. Il Piemonte ha esteso la scadenza al 16 febbraio 2014. Il bollo potrà essere pagato, senza sovratasse, fino all'ultimo giorno del mese successivo a quello di scadenza.


Chi ritarderà, sarà sottoposto a sanzioni: la maggiorazione sarà pari allo 0,2% dell'importo originario per ogni giorno di ritardo, per chi pagherà entro i 14 giorni dalla scadenza. La sanzione ammonterà al 3%, se il bollo verrà pagato dai 15 ai 30 giorni rispetto alla data di scadenza: alla percentuale, si aggiungono anche gli interessi. Oltre il mese di ritardo, il cittadino andrà a pagare il 3,75% in più. Chi pagherà con un anno di scadenza, subirà una maggiorazione del 30%, più interessi.

Il bollo auto 2015 sarà calcolato sulla base della potenza del veicolo, come avviene di solito. Per scoprire quanto dovete pagare, potete usare dei tool online, disponibili sul sito dell'ACI e su quello dell'Agenzia delle Entrate. Esenti dal pagamento del bollo auto le auto elettriche nei primi cinque anni di immatricolazione.  Esentati anche i disabili, se la vettura è intestata direttamente a loro, o per la persona intestataria che li accompagna, ma solo se il disabile in questione è a carico del proprietario dal punto di vista fiscale.

Durante il 2015, sarà eliminato anche il mini bollo, pagato dai proprietari di auto e moto storiche sinora. on data di immatricolazione compresa tra 20 e 30 anni fa (oltre a vantaggi per quanto riguarda l'assicurazione). Nel 2015 questi veicoli saranno equiparati a tutti gli altri, e dovranno quindi pagare il normale bollo auto. Le suddette agevolazioni resteranno comunque immutati per le auto storiche con età superiore ai 30 anni.

Il bollo può essere pagato nelle sedi ACI (o col servizio Bollonet di ACI), negli uffici postali, dai tabaccai convenzionati con Banca ITB e quelli del circuito Lottomatica, presso le agenzie di pratiche auto e tramite i servizi di internet banking. Le eventuali commissioni da pagare sono generalmente comprese tra 1,50 e 1,87 euro

 

 
 
Read 2676 times Last modified on Tuesday, 23 June 2015 09:07

NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it. Learn more

I understand

Ti interesserà pure