In merito alla necessità di spostarsi in città, il fenomeno del car sharing si sta rivelando un'iniziativa davvero interessante. Nel dettaglio, parliamo del car sharing aziendale che può rivelarsi un fenomeno decisamente interessante e in costante crescita in virtù di diverse ragioni. In primis il traffico, senza contare poi la difficoltà di spostarsi con i mezzi pubblici. Nelle grandi città, poi, ulteriore problema è dato dal disagio di parcheggiare. Pertanto, diversi sono i lavoratori che stanno prendendo in considerazione questa soluzione decisamente innovativa che consente di evitare lo stress del mattino arrivando anche puntuali al lavoro.  
 
Frost & Sullivan, in un recente studio, ha messo in evidenza che il numero di veicoli aziendali in car sharing si è attestato intorno alle 2000 unità nel 2013. Si stima che entro il 2020, esse saranno tra le 75.000 e le 100.000 unità. Martyn Briggs, mobility Program Manager di Frost & Sullivan, Martyn Briggs, ha affermato: 
 
"Poiché attualmente oltre la metà delle vendite europee di automobili è costituita da veicoli aziendali e considerando la crescente domanda di servizi di car sharing, era prevedibile che i due modelli di business convergessero, i vantaggi della mobilità condivisa stanno nella riduzione dei costi, nel miglioramento dell’efficienza, nonché in termini di facilità di utilizzo e flessibilità".
 
La possibilità di accedere a veri e propri parchi auto aziendali in car sharing a prezzi davvero intelligenti consentirà, poi a tali parchi di diventare una fonte di profitto e non di costo, per mezzo della fatturazione dei dipendenti per l'uso dei veicoli. Anche i dipendenti che prima non avevano diritto all'auto aziendale potranno ora prendere tali vetture in car sharing, con una vasta scelta, e in modo da favorire un certo business a lungo termine.  

Nelle grandi città spesso abbiamo il problema di dover parcheggiare l'automobile. Nasce allora a Milano un'iniziativa davvero interessante e che si spera possa essere presto seguita da altre città italiane, dove parcheggiare l'auto spesso risulta davvero problematico. Dallo scorso 12 febbraio, infatti, 3 ragazzi hanno portato anche in Italia il "garage collaborativo". L'idea originale è nata in Gran Bretagna dove 3 giovani hanno realizzato il cosiddetto Garage-Sharing, idea esportata anche negli USA.

Nel Regno Unito abbiamo Parkatmyhouse, la startup di Anthony Eskinazi, mentre negli Stati Uniti c’è Parking Panda. Il funzionamento è simile a quello di Airbnb che consente di affittare la propria casa ai turisti, ma anche dei portali di carpooling che offrono passaggi in auto in modo da dimezzare i costi del viaggio. A Milano, invece, troviamo Parcheggiami.it. 
 
Parcheggiare nell'area C di Milano costa meno di 10 euro al giorno, mentre a livello monetario il risparmio ammonta a meno del 60/70%. Per utilizzare questo sistema occorre registrarsi sul sito web e cercare un posto auto libero e prenotarlo. Coloro che offrono il garage possono caricare le foto, descriverlo e indicare anche il prezzo al quale si intende affittarlo.  
 
Molti sono anche i casi in cui il proprietario e l'affittuario mai si incontreranno, dal momento che è possibile installare una sorta di piccola cassaforte che il proprietario può aprire grazie ad un codice che si può inviare sia via sms che via email. I pagamenti possono essere effettuati anche per mezzo della carta di credito, tramite Paypal. 

Negli ultimi vent'anni, il settore dell'industria automobilistica ha conosciuto uno sviluppo tecnologico senza precedenti, che ha consentito a chi è alla guida di beneficiarsi di una serie continua di innovazioni che favoriscono la guida e la rendono più comoda, sicura e piacevole.
Negli ultimi tempi, in particolare, l'attenzione degli addetti ai lavori del settore si è concentrata sull'invenzione di applicazioni per smartphone sempre nuove che consentano di facilitare la guida.
Grazie alla continua introduzione di nuove 'App' da installare sul proprio dispositivo mobile, gli automobilisti possono beneficiarsi di una vasta gamma di funzionalità addizionali: non solo le 'classiche' previsioni del tempo, informazioni sul traffico in tempo reale, mappa autovelox, navigatore GPS, ma anche applicazioni espressamente pensate per controllare lo stato di usura del proprio veicolo, i consumi, le spese, ricordare le scadenze 'burocratiche' (rinnovo assicurazione, effettuazione revisione ministeriale obbligatoria, pagamento bollo annuale).
Sono poi disponibili anche varie applicazioni che aiutano a trovare parcheggio (libero o al prezzo più basso, a seconda delle impostazioni), ad individuare il distributore di carburante più economico nelle vicinanze e a far risparmiare denaro sui servizi accessori come per esempio la ristorazione o il pernottamento.
Una delle 'App' senza dubbio più diffuse ed apprezzate è il navigatore satellitare, disponibile per dispositivi Apple, Windows Mobile e Android, basato generalmente sulla piattaforma Google Maps.
Spesso il 'pacchetto base' con le mappe italiane è gratuito, ma quasi sempre è necessario pagare per inserire anche la navigazione vocale e le mappe dei paesi stranieri.
Oltre a Google Maps sono estremamente interessanti anche Map Quest (disponibile però solamente in lingua inglese) e CoPilot GPS.
Quest'ultima applicazione, in particolare, scarica tutta la cartografia sulla memoria del dispositivo, e pertanto può lavorare anche 'offline': l'ideale per chi non ha un piano tariffario flat di connessione ad internet installato sul proprio cellulare. La versione base è gratuita, ma per avere ulteriori opzioni - limiti di velocità, autovelox, mappe 3D, navigazione vocale - è necessario pagare 10,99 euro.
Per chi desidera risparmiare ulteriormente, l'ideale è Navfree, disponibile per tutti i dispositivi mobili in versione completamente freeware.
Per quel che riguarda le applicazioni anti-traffico, quella sicuramente più apprezzata è Waze: basata sulle segnalazioni in tempo reale di circa trenta milioni di utilizzatori, stabilisce il percorso migliore per evitare ingorghi e rallentamenti.

 

app-per-auto-waze


Un'importante facilitazione agli automobilisti è rappresentata inoltre dalle varie applicazioni che consentono di trovare parcheggio, impresa spesso estremamente difficile nei caotici centri cittadini della maggiori città italiane.

Parkopedia Parcheggi, disponibile gratuitamente per Android e a pagamento per iPhone (1,79 euro) e Windows Phone (2,49 dollari), aiuta a trovare un luogo sicuro dove parcheggiare la propria auto, fornendo contestualmente informazioni sul costo e sugli orari di apertura.
A volte poi, nel traffico cittadino, gli automobilisti devono concentrarsi per ricordare il luogo dove avevano posteggiato il loro veicolo alcune ore prima, rischiando di perdere ore alla sua ricerca: Augmented Car Finder (Apple) e Park Me Right (Android) risolvono il problema. Queste due 'App' consentono di memorizzare la posizione del veicolo non appena scesi dall'auto e di ritornare in seguito alle coordinate registrate, sfruttando il dispositivo GPS del telefono.
Entrambe le applicazioni sono gratuite.
Per quel che riguarda il controllo delle spese della propria auto, l'applicazione Prezzi Benzina, sviluppata dai proprietari dell'omonimo portale web, consente di individuare la stazione di servizio con i prezzi più economici per il carburante desiderato (benzina 95/98 ottani, gasolio, gas GPL e metano).

 

Ti interesserà pure: Crab Supergrip il supporto auto per il tuo smartphone

 

Se è vero che trovare parcheggio in città è diventato ormai davvero un problema, in nostro soccorso interviene oggi Parkey, un'app destinata ad aiutare gli automobilisti in crisi a causa del problema di trovare e pagare il parcheggio in cui sostare con la propria vettura. Parkey è un'applicazionegratuita per sistemi operativi iOS e Android che cerca di aiutare a trovare un parcheggio per mezzo della geolocalizzazione. Parkey è stata lanciata in primis a Milano, dove il 30% del traffico viene causato proprio dalla ricerca di un parcheggio, sebbene l'app verrà lanciata anche nel resto delle città italiane ed europee. 

Parkey individua la posizione geografica dell'utente grazie al proprio smartphone e individua le autorimesse a lui più vicine, o alla destinazione che si intende raggiungere. Per ogni autorimessa, all'utente viene mostrata una scheda che contiene le informazioni per prenotare il parcheggio, oltre agli orari, le tariffe, i servizi aggiuntivi, etc. Selezionata l'autorimessa, il sistema ci indica qual è la strada più veloce per poterla raggiungere e, una volta giunti a destinazione, occorre e basta un tap per entrare e uno per uscire. Il parcheggio viene pagato con la carta di credito associata all'applicazione.

Il mondo della applicazioni per smartphone e tablet (che siano Android o Apple) sta raggiungendo sempre più anche il mercato delle automobili. Diverse sono le applicazioni che hanno il compito di autare gli automobilisti: da quelle per trovare parcheggio a quelle per individuare la stazione per fare rifornimento più vicina a dove siamo, passando per quelle che aiutano a guidare in maniera più facile e sicura.

Scopriamole insieme

1. Tom Tom Italia. Al costo di 49,90 euro, questa app comprende la mappa di tutte le strade d'Italia, con possibilità di usufruirne anche off-line. 

2. iMetano. Disponibile sia per dispositivi Apple che Android al costo di 2,39 euro, questa app ci indica i punti in cui fare rifornimento di GPL e metano a noi più vicini, con tanto di indirizzo e numero di telefono. 

3. Parcheggi.it. Geolocalizzando il punto in cui ci troviamo con l'automobile questa app ci offre la possibilità di pagare il parcheggio, via Paypal, senza necessità di fare la fila alle casse. Consente inoltre all'automobilista di confrontare tutti i parcheggi nelle vicinanze, permettendo di scegliere in base a quelle che sono le proprie esigenze.

4. iMulte. Disponibile solo per Apple, questa app consente di procedere qualora si volesse contestare una multa. Il costo è di 1,79 euro per questa app che fornisce i moduli per ogni tipo di multa e su come procedere.

5. Park Timer. Basta inserire i dati relativi a quanto tempo abbiamo pagato per parcheggiare e l'app invierà una notifica quando il tempo sarà scaduto, in modo da procedere a pagare di nuovo o andar via dal parcheggio. Utile per i più smemorati e qualora abbiamo inserito il disco orario.

 

script payclick

Stiamo utilizzando i Cookies per migliorare la tua esperienza online sul nostro sito. Continuando la navigazione, tu accetti l'utilizzo dei Cookies.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

INFORMATIVA SUI COOKIES DI CLICKADV SRL – VERSIONE 2015/01

Il presente sito Web, di proprietà di ClickADV srl, con sede legale in via Antiniana 2/A, 80078 Pozzuoli (NA), titolare del trattamento ai sensi e per gli effetti del decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 (“Codice Privacy”), utilizza i cookies e tecnologie analoghe. La presente informativa fornisce indicazioni su come sono utilizzati i cookies e su come possono essere controllati dall’utente.

L’utilizzo di questo sito Web (e di ogni altro sito gestito da noi) comporta l’accettazione, da parte dell’utente, del ricorso ai cookies (e tecnologie analoghe) conformemente alla presente informativa. In particolare, si accetta l’uso dei cookies di analisi, pubblicità, marketing e profilazione, funzionalità per gli scopi di seguito descritti.
Se l’utente accetta i cookies di profilazione, come più oltre identificati, questi saranno aggiunti al proprio profilo già esistente nelle nostre banche dati, qualora l’utente abbia prestato il consenso ad attività di marketing e profilazione in occasione della sua adesione a una o più delle iniziative condotte dal nostro sito.
Qualora l’utente non intenda accettare l’uso dei cookies per finalità di analisi, pubblicità, profilazione, ha la possibilità di modificare l’impostazione del proprio browser secondo le modalità descritte nella sezione “Come controllare ed eliminare i cookies”.

Cosa sono i cookies
I cookies sono informazioni salvate sul disco fisso del terminale dell’utente e che sono inviate dal browser dell’utente a un Web server e che si riferiscono all’utilizzo della rete. Di conseguenza, permettono di conoscere i servizi, i siti frequentati e le opzioni che, navigando in rete, sono state manifestate. In altri termini, i cookies sono piccoli file, contenenti lettere e numeri, che vengono scaricati sul computer o dispositivo mobile dell’utente quando si visita un sito Web. I cookies vengono poi re-inviati al sito originario a ogni visita successiva, o a un altro sito Web che riconosce questi cookies. I cookies sono utili poiché consentono a un sito Web di riconoscere il dispositivo dell’utente.
Queste informazioni non sono, quindi, fornite spontaneamente e direttamente, ma lasciano traccia della navigazione in rete da parte dell'utente.
I cookies svolgono diverse funzioni e consentono di navigare tra le pagine in modo efficiente, ricordando le preferenze dell’utente e, più in generale, migliorando la sua esperienza. Possono anche contribuire a garantire che le pubblicità mostrate durante la navigazione siano di suo interesse e che le attività di marketing realizzate siano conformi alle sue preferenze, evitando iniziative promozionali sgradite o non in linea con le esigenze dell’utente.
Durante la navigazione su di un sito, l’utente può ricevere sul suo terminale anche cookies che sono inviati da siti o da web server diversi (c.d. “terze parti”), sui quali possono risiedere alcuni elementi (es.: immagini, mappe, suoni, specifici link a pagine di altri domini) presenti sul sito che lo stesso sta visitando. Possono esserci, quindi, sotto questo profilo:

  1. Cookies diretti, inviati direttamente da questo sito al dispositivo dell’utente
  2. Cookies di terze parti, provenienti da una terza parte ma inviati per nostro conto. Il presente sito usa i cookies di terze parti per agevolare l’analisi del nostro sito Web e del loro utilizzo, e per consentire pubblicità mirate (come descritto di seguito).

Inoltre, in funzione della finalità di utilizzazione dei cookies, questi si possono distinguere in:

  1. Cookies tecnici: sono utilizzati per permettere la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica o per erogare un servizio espressamente richiesto dall’utente. Non sono utilizzati per altre finalità. Nella categoria dei cookies tecnici, la cui utilizzazione non richiede il consenso dell’utente, si distinguono:
    1. Cookies di navigazione o di sessione: garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito Web (es.: per autenticarsi ed accedere alle aree riservate). L’uso questi cookies (che non sono memorizzati in modo persistente sul dispositivo dell’utente e sono automaticamente eliminati con la chiusura del browser) è strettamente limitato alla trasmissione d’identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito.
    2. Cookies analytics: sono utilizzati soltanto per raccogliere informazioni in forma aggregata, sul numero di utenti che visitano il sito e come lo visitano
    3. Cookies di funzionalità: permettono all’utente di navigare in base a una serie di criteri selezionati (es.: lingua, prodotti o servizi acquistati) per migliorare il servizio reso all’utente.
  2. Cookies di profilazione: sono volti a creare profili relativi all’utente e utilizzati per inviare messaggi promozionali mirati in funzione delle preferenze manifestate durante la sua navigazione in rete. Questi cookies sono utilizzabili per tali scopi soltanto con il consenso dell’utente.

Come sono utilizzati i cookies da questo sito
La tabella seguente riassume il modo in cui questo sito e le terzi parti utilizzano i cookies. Questi usi comprendono il ricorso ai cookies per:

  1. conoscere il numero totale di visitatori in modo continuativo oltre ai tipi di browser (ad es. Firefox, Safari o Internet Explorer) e sistemi operativi (ad es. Windows o Macintosh) utilizzati;
  2. monitorare le prestazioni del sito, incluso il modo in cui i visitatori lo utilizzano, nonché per migliorarne le funzionalità;
  3. personalizzare e migliorare l’esperienza utente on-line;
  4. consentire la profilazione dell’utente, per scopi promozionali mirati e personalizzati in funzione delle preferenze ed interessi manifestati in rete dall’utente, da nostra parte e di terze parti, sia su questo sito che al di fuori dello stesso.

Quali categorie di cookies utilizziamo e come possono essere gestiti dall’utente
I tipi di cookie utilizzati possono essere classificati in una delle categorie, di seguito riportate nella tabella seguente, che permette all’utente di prestare il proprio consenso o modificarlo (se precedentemente già espresso) per accettare i vari tipi di cookies:

Tipo di cookie

Finalità del cookie

Origine

Azione / Link

Cookie essenziali del sito web (di sessione e di navigazione)

Questi cookie sono essenziali per una corretta navigazione e per fruire delle funzioni del sito. Questi cookies non raccolgono informazioni personali utilizzabili a scopo di marketing, né memorizzano i siti visitati. L’uso questi cookies (che non sono memorizzati in modo persistente sul dispositivo dell’utente e sono automaticamente eliminati con la chiusura del browser) è strettamente limitato alla trasmissione d’identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito.  Questa categoria di cookies non può essere disattivata.

 (cookie diretti)

 

Cookie di funzionalità

Questi cookies ci consentono di ricordare le scelte effettuate (come il nome utente, la lingua o la posizione geografica) e forniscono funzioni migliorate e personalizzate. Le informazioni raccolte da tali cookies possono essere rese anonime e non tengono traccia dell’attività di navigazione su altri siti web. Questa categoria di cookies non può essere disattivata.

 (cookie diretti)

 

Cookie analytics

Questi cookies, anche i cache cookies, sono impostati da Google Analytics, sono impiegati al fine di raccogliere informazioni sul modo in cui i visitatori utilizzano il sito, ivi compreso il numero di visitatori, i siti di provenienza e le pagine visitate sul nostro sito web. Utilizziamo queste informazioni per compilare rapporti e per migliorare il nostro sito web; questo ci consente, ad esempio, di conoscere eventuali errori rilevati dagli utenti e di assicurare loro una navigazione immediata, per trovare facilmente quello che cercano. In generale, questi cookie restano sul computer del visitatore fino a quando non vengono eliminati.

Google Analytics Google

privacy policy cookie

Cookie pubblicitari o di profilazione

Questi cookies sono utilizzati per raccogliere informazioni sui siti web e sulle singole pagine visitate dagli utenti, sia sul nostro sito che al di fuori dello stesso (il che potrebbe indicare, a titolo esemplificativo, interessi o altre caratteristiche degli utenti). Tali cookies sono utilizzati per fornire pubblicità e comunicazioni commerciali più pertinenti agli interessi dell’utente, profilandolo. Sono utilizzati, inoltre, per limitare il numero di volte in cui una pubblicità è mostrata e per misurare l’efficacia delle campagne pubblicitarie. Restano sul computer dell’utente fino alla loro eliminazione e fanno da promemoria dell’avvenuta visita del sito web. Inoltre, essi possono indicare se l’utente è arrivato sul nostro sito web attraverso un link pubblicitario.
Queste informazioni vengono condivise con altre organizzazioni come gli inserzionisti e i nostri appaltatori, i quali potrebbero utilizzarle unitamente alle informazioni relative alle modalità di fruizione di altri siti web dell’utente stesso, ad esempio individuando interessi e comportamenti comuni a diversi gruppi di utenti che visitano i nostri (e altri) siti web.

Clickadv s.r.l.

opt-out - opt-in

E' possibile che vengano installati altri cookie di profilazione di terze parte, puoi verificarli ed operare l'optout accedendo qui www.youronlinechoices.com/it

Tecnologie analoghe ai cookies
Come nel caso di molti siti web, utilizziamo tecnologie analoghe ai cookies, compresi gli oggetti condivisi locali (anche noti come “flash cookie”), l’analisi della cronologia del browser, le impronte digitali dei browser e i pixel tag (anche noti come “web beacon”). Queste tecnologie forniscono a noi e ai nostri fornitori informazioni su come il sito e il suo contenuto sono utilizzati dai visitatori, e ci consentono di identificare se il computer o il dispositivo ha visitato i nostri o altri siti in passato.
I nostri server raccolgono automaticamente l’indirizzo IP dell’utente; in questo modo, possiamo associare tale indirizzo al nome del dominio utente o a quello del suo Internet Provider. Potremmo anche raccogliere alcuni “dati clickstream” relativi all’utilizzo del sito. I dati clickstream includono, ad esempio, informazioni relative al computer o dispositivo utente, al browser e al sistema operativo e relative impostazioni, alla pagina di provenienza, alle pagine e ai contenuti visualizzati o cliccati durante la visita oltre ai tempi e alle modalità di tali operazioni, agli elementi scaricati, al sito visitato successivamente al nostro, e a qualsiasi termine di ricerca inserito su nostro sito o su un sito di reindirizzamento.

Come controllare o eliminare i cookies
L’utente ha il diritto di scegliere se accettare o meno i cookies. Nel seguito alcune informazioni su come esercitare tale diritto. Tuttavia, si ricorda che scegliendo di rifiutare i cookies, l’utente potrebbe non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito e, se ha prestato consenso alla profilazione in altre occasioni, le comunicazioni che riceverà potrebbero essere poco pertinenti ai suoi interessi. Si evidenzia, inoltre, che se si sceglie di gestire le preferenze dei cookies, il nostro strumento di gestione dei cookies imposterà comunque un cookie tecnico sul dispositivo per consentirci di dare esecuzione alle preferenze dell’utente. L’eliminazione o la rimozione dei cookies dal dispositivo utente comporta anche la rimozione del cookie relativo alle preferenze; tali scelte dovranno, pertanto, essere nuovamente effettuate.
È possibile bloccare i cookie usando i link di selezione presenti nella tabella sopra riportata. In alternativa, è possibile modificare le impostazioni del browser affinché i cookies non possano essere memorizzati sul dispositivo. A tal fine, occorre seguire le istruzioni fornite dal browser (in genere si trovano nei menu “Aiuto”, “Strumenti o “Modifica”). La disattivazione di un cookie o di una categoria di cookies non li elimina dal browser. Pertanto, tale operazione dovrà essere effettuata direttamente nel browser.
Per ulteriori informazioni sui cookie, anche su come visualizzare quelli che sono stati impostati sul dispositivo, su come gestirli ed eliminarli, visitare www.allaboutcookies.org.

Cookie impostati precedentemente
Se l’utente ha disabilitato uno o più cookies, saremo comunque in grado di utilizzare le informazioni raccolte prima di tale disabilitazione effettuata mediante le preferenze. Tuttavia, a partire da tale momento, cesseremo di utilizzare i cookies disabilitati per raccogliere ulteriori informazioni.